L’incubo Covid-19 spaventa la Grecia: a rischio spareggio Xanthi-Smyrnis per Super League e inizio nuova stagione

Gara 1 rinviata, se tutto procederà per il meglio, a mercoledì 26 agosto. Il virus continua a spaventare il calcio e anche in Grecia non ci sono eccezioni…

di Emanuele Landi, @lelelandi33
Grecia, spareggio tra Xanthi e Smyrnos rinviato

In Grecia lo spareggio promozione tra Xanthi e Smyrnis posticipato per un caso di positività al Covid-19. La sfida d’andata, decisiva per la permanenza della prima in Super League o della salita dalla serie cadetta della seconda, è stata rinviata. Si sarebbe dovuto giocare ieri alle 19 a Xanthi ma la scoperta di un caso positivo al virus nello staff dei padroni di casa ha fatto slittare tutto. La Federcalcio greca ha già trovato una nuova data: mercoledì 26 agosto.

Se si trova un caso di positività al virus ─ secondo il protocollo sanitario per lo svolgimento degli incontri di Super League 1, pubblicato lo scorso 30 giugno, ─ l’intera squadra deve essere messa in isolamento di 48 ore all’interno dell’albergo in cui alloggia. All’inizio di questa quarantena si fa un primo giro di controlli, mentre entro le 48 ore si dovrà svolgere un secondo giro di tamponi. Finora questo non rappresenta il primo caso di match rinviato in Grecia.

Larissa-Xanthi, uno dei tanti scontri salvezza nella massima serie greca

Come riporta la pagina Facebook “Il calcio Greco” tutto lo Xanthi è stato oggetto di controllo in mattinata. I membri della Regina di Tracia, lunedì 24 agosto di pomeriggio, subiranno nuovi controlli. Nel caso in cui anche questi tamponi risultassero negativi, la partita si giocherà mercoledì. Il programma prevede la gara di ritorno per sabato 29 agosto alle 19 a Rizoupoli.  Lo Xanthi ha chiuso la regular season con 18 punti (viste le 12 lunghezze di penalizzazione che hanno evitato una facile salvezza). Gli avversari del Smyrnis, invece, chiudendo al secondo posto in Super League 2 si sono garantiti le 2 sfide promozione.

Non sono solo questi i casi nel football in Grecia. I giocatori trovati positivi al virus negli ultimi giorni sono Rúben Semedo dell’Olympiakos, che non giocherà la finale di Coppa contro l’AEK il 30 agosto, due calciatori del PAOK, tra cui lo slovacco Miroslav Stoch che lo ha annunciato personalmente, due calciatori del Panetolikos e uno del Panathinaikos.

(Immagine in evidenza presa dalla pagina Facebook: Xanthi FC)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy