Psg, Leonardo punta Neymar: solo sanzioni e zero offerte

Psg, Leonardo punta Neymar: solo sanzioni e zero offerte

Il caso Neymar in stallo: vicolo cieco per l’ex stella brasiliana del Barcellona

di Davide Capano, @davide_capano

di Davide Capano –

Esplode ufficialmente il caso Neymar al Paris Saint-Germain. Il 27enne brasiliano, che vuole lasciare Parigi per tornare al Barcellona, non si è presentato al raduno del club francese che ha risposto con un comunicato ufficiale sul proprio sito web, dove minaccia provvedimenti: “Neymar era stato convocato per la ripresa delle attività ma non si è presentato all’ora e nel luogo concordati, senza essere autorizzato. Il Psg si dispiace per la situazione e prenderà provvedimenti”.

A parlare della vicenda è stato Leonardo, direttore sportivo dei parigini, tornato in Francia dopo l’esperienza al Milan. Ecco le sue parole a Le Parisien:

“Doveva arrivare oggi e non è arrivato. Sapeva di dover essere qui con noi. Studieremo le misure da prendere come avremmo fatto per qualsiasi dipendente e lo faremo”, ha esordito Leo. “Ha preso impegni per il suo istituto e con uno sponsor. Ma queste cose non erano concordate col club, in termini di tempistiche. Ha giocato la sua ultima partita il 6 giugno. Le vacanze erano fino all’8 luglio. E non si è presentato. Quando tornerà? Non lo so. L’unica cosa che so è che non è stato presente nella data prevista, l’8 luglio”.

“Se ci siamo parlati al momento del mio ritorno a Parigi? Sì. Non voglio raccontare tutti i dettagli della conversazione ma ci siamo sentiti. Ho anche parlato col suo entourage. La posizione è chiara da parte di tutti. Ma solo una cosa è concreta a oggi: lui ha ancora tre anni di contratto con noi. E non avendo ricevuto offerte non possiamo discutere di nulla”.

“Neymar vuole andare via? Non è una cosa che riguarda solo il Psg. Ci sono casi simili – spiega il dirigente brasiliano – in altri club, dove i giocatori vogliono lasciare il club. Nel caso di Neymar che è in ritardo alla ripresa degli allenamenti la colpa è sua e ci saranno provvedimenti interni”.

Sulla partenza di O Ney, Leonardo non fa tanti giri di parole: “Non abbiamo ricevuto offerte. Ma abbiamo avuto contatti molto superficiali. Barcellona? Sì. Dicono che vorrebbero acquistarlo ma che noi non vogliamo venderlo. Lo dice il presidente Bartomeu, ma non abbiamo visto realmente il Barcellona nelle vesti di compratore. A quali condizioni il Psg accetterà? Bisogna parlare e negoziare, tutto qui. Se Neymar partirà? Neymar può lasciare il Psg se arriva un’offerta che conviene a tutti. Ma a oggi non sappiamo chi lo vuole e a quale prezzo. Tutto questo non può ovviamente essere deciso in un giorno”.

“Il Psg – conclude Leo – vuole fare affidamento sui giocatori che vogliono rimanere e costruire qualcosa di grande. Non abbiamo bisogno di giocatori che rimangono per farci un favore”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy