Parole da leader del neo capitano dei pugliesi

Schelotto, Barletta ko alla prima: “Deluso ma sono qui per vincere la Serie D”

Schelotto il nuovo capitano del Barletta
La sconfitta all'esordio sul campo della Paganese non cambia i piani per il colpo di lusso dei pugliesi. Schelotto, d'altronde, qualche goal importante lo ha fatto...
Emanuele Landi

La Paganese batte il Barletta, del neo capitano Ezequiel Schelotto, all'esordio del nuovo campionato di Serie D. 1-0, decide Coquin dopo 11' e il girone H si apre subito con una sconfitta per l'ex giocatore dell'Inter che riuscì a segnare il goal nel pareggio in un derby di Milano della stagione 2012-13.

Il capitano dei pugliesi, Ezequiel Schelotto, però, non si scompone e parla di obiettivi immutati. Ecco le sue parole ad Antenna Sud, riprese da seried24.com: "Sono quasi due mesi che sono qui, ho sposato il progetto sin dal primo giorno. Ho capito subito che mi trovo in una piazza molto calda, che viene da due anni positivi. Ora c’è un gruppo nuovo. Sono amareggiato per la sconfitta, ci abbiamo provato fino alla fine ma la palla non è entrata. Manca ancora molto, abbiamo due partite in casa e dobbiamo cambiare l’atteggiamento. È questo che ci chiede la tifoseria. Da capitano ascolto tutti, tifosi in primis perché sono loro che ci sostengono sempre: meritavano la vittoria, ci sta che a volte si arrabbino". Schelotto, inoltre, aveva fatto un bel gesto da capitano sfruttando il suo legame ancora con l'Inter.

"Sono sincero, sono venuto qua per un obiettivo: vincere il campionato. - ha rincarato la dose Schelotto -I ragazzi lo devono capire, non c’è più tempo. La responsabilità è di tutti quanti, sia quando vinciamo che quando perdiamo. Ora dobbiamo restare uniti e aiutarci l’un l’altro. Ieri ci è stato annullato un gol regolarissimo, la palla era entrata di un metro: non mi è mai capitato nulla di simile. Per me adesso è tutto nuovo. Sto conoscendo la categoria e gli avversari. Il Girone H? Ci sono molte squadre che si sono rinforzate, non siamo gli unici a voler vincere. Sarà un campionato tosto, in cui dovremo lottare fino alla fine". Inter, Sassuolo, Parma, Chievo Verona e poi Brighton: queste alcune delle esperienze per Schelotto prima di accettare questa sfida, vincere la Serie D col Barletta.

tutte le notizie di

Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo del calcio senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Derbyderbyderby per scoprire tutte le news di giornata.