Giampaolo e i tiri in porta-gol: primo con la Sampdoria, ultimo con il Milan dopo 2 turni

Giampaolo e i tiri in porta-gol: primo con la Sampdoria, ultimo con il Milan dopo 2 turni

Con appena 16 tiri tentati in campionato il Milan di Giampaolo è una delle squadre che ha calciato di meno verso la porta avversaria.

di Enrico Vitolo
milan - tiri - piatek

Se appena pochi mesi fa hai permesso alla tua vecchia squadra (la Sampdoria) di chiudere la stagione 2018-19 al primo posto della classifica riguardante la percentuale di trasformazione di tiri in gol (16,8%), quando vieni a conoscenza che la tua nuova squadra (il Milan) è invece una delle peggiori (6,3%) dopo i primi centottanta minuti della stagione 2019-20 un leggero fastidio prende probabilmente il sopravvento. Vero è che due partite non possono, però, bastare a Marco Giampaolo per tracciare un primo vero bilancio e quindi farsi prendere già dallo sconforto, ma intanto è evidente che la questione gol resta ancora oggi un problema sul quale il Milan deve inevitabilmente interrogarsi. Nuovamente.

Maledizioni a parte, Piątek è comunque il rossonero che ha calciato di più verso la porta avversaria, la questione sembra avere radici più profonde. Probabilmente poche dal punto di vista tattico, molte di più dal punto di vista della squadra. Per essere più precisi, di caratteristiche. Di fatto il cosiddetto killer instinct, stando ai numeri attuali, non sembra infatti essere presente nel curriculum della maggior parte degli uomini offensivi a disposizione di Giampaolo, ma in attesa di capire se il rettangolo verde smentirà o ribalterà tutto questo sarà prima di tutto necessario invertire l’attuale trend e ritornare almeno a calciare con costanza negli ultimi quindici metri.

Dopo le gare con Udinese e Brescia il Milan ha effettuato appena 16 tiri verso il portiere avversario, un dato che è superiore solamente a quello di Spal (15), Cagliari (15), Brescia (13) e Parma (11). Ma oltre ad aver messo raramente paura a Musso in occasione dell’esordio e Joronen alla prima davanti al proprio pubblico, il Milan è riuscito a trasformare in rete soltanto una delle 16 conclusioni tentate. Che tradotto vuol dire il 6,3% dei tentativi effettuati. Un dato che paragonato a quelli di tutta la Serie A risulta essere in classifica in una posizione ancora più bassa rispetto a quello precedente, peggio hanno fatto solamente la Sampdoria con il 5,3% e il Lecce ancora fermo sullo 0,0%.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy