Prime avvisaglie del derby: caso Balotelli a Brescia e Atalanta in Champions senza Zapata

Prime avvisaglie del derby: caso Balotelli a Brescia e Atalanta in Champions senza Zapata

Una settimana rovente per l’Atalanta che, dopo la sfida di questa in Champions League dove si scontrerà con la Dinamo Zagabria, dovrà vedersela sabato 30 novembre con il Brescia.

di Valentina Alduini, @90Valla
brescia - serie a - fabio grosso

Dopo la sconfitta patita sabato 23 novembre contro la Juventus per 1-3, l’Atalanta di Gasperini si trova ad affrontare una serie di impegni di non poco conto. Il tutto, a distanza di pochi giorni. Infatti, in serata la Dea affronterà in Champions League la Dinamo Zagabria. Un match di assoluta importanza, dato l’unico punto conquistato sin qui dai bergamaschi nel Girone C. Per ottenere punti pesanti, presumibilmente, gli uomini di Gasperini spenderanno energie importanti. Energie che, comunque andrà, dovranno recuperare il prima possibile per via dell’impegno di campionato che li attenderà sabato 30 novembre.

Proprio in quella data, alle ore 15, l’Atalanta affronterà il derby lombardo con il Brescia. Una sfida non banale, anzi. Un match che potrebbe significare molto, specie per i padroni di casa che, al momento, sono ultimi in classifica a quota 7 punti. E’ questo un periodo delicato per le Rondinelle che, nonostante l’arrivo di Grosso in panchina, non riescono  a prendere il volo.

Inoltre, c’è da tener conto del “caso” Balotelli. Infatti, anche quel di Brescia, la sua Brescia, Super Mario sta vivendo un periodo non semplice. L’auspicio è che l’attaccante italiano possa quanto prima ritrovare il sereno, in primis per il suo bene e, naturalmente, per quello dei compagni e della piazza. Piazza che, alla notizia del suo approdo, si era mostrata molto felice.

A proposito delle sfide tra il Brescia e l’Atalanta, tra quelle indimenticabili resta certamente quella del gol di Roberto Baggio. Correva il 30 settembre 2001 (stagione 2001-2002, ultima in cui Atalanta, Brescia e Verona furono insieme in Serie A) e il derby finì 3-3. In quella partita, Baggio fu il mattatore di giornata e fu proprio colui che contribuì con suo terzo gol giornaliero a strappare un pareggio ai bergamaschi (per loro andarono in rete Sala, Doni e Comandini).

Proprio quando il Divin Codino siglò quel gol decisivo, Carlo Mazzone che all’epoca guidava il Brescia, corse sotto la curva dei tifosi avversari. Un gesto che fece sorridere e fece al tempo stesso vedere quanto era alto l’attaccamento del tecnico alla sua squadra.

E chissà se, qualche tifoso bresciano, non sogni di rivedere a distanza di anni Fabio Grosso correre verso la curva avversaria per qualche gol pesantissimo di uno dei suoi ragazzi. Certamente, ciò potrebbe avvenire anche per Gasperini perché la sua Atalanta, al momento, sembrerebbe partire avvantaggiata come dimostra anche la classifica dove fa registrare 22 punti. Dunque, la settimana che porta a Brescia-Atalanta è partita: come finirà?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy