DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

OUT MODOLO E HAPS, RECUPERATI VACCA E CECCARONI

Venezia, Zanetti: “Cercheremo di colpire la Samp nei suoi punti deboli”

Foto tratta dall'account Twitter del Venezia FC

L’allenatore ha parlato in conferenza stampa prima del match in casa della Sampdoria

Davide Capano

Il Venezia gioca domani pomeriggio alle 18 contro la Sampdoria di D’Aversa, che ha due punti in più dei lagunari in classifica. Dopo il pareggio con la Juventus in campionato e la qualificazione agli ottavi di Coppa Italia ottenuta martedì contro la Ternana, il tecnico Paolo Zanetti ha presentato così la gara del Ferraris nella conferenza stampa della vigilia: “Non ho avuto chissà quali indicazioni dalla partita di Coppa Italia, per qualcuno è finito il tempo delle giustificazioni ed è arrivato il tempo di dimostrare quello che vale. Non ci saranno Modolo e Haps, che ha un problema muscolare, mentre recuperano Vacca e Ceccaroni, che saranno della partita. Non ci sarà nemmeno Okereke, che però è in via di recupero eccezionale; è possibile che per la Lazio ci sia. Molinaro è uscito con il ghiaccio, se non riesce a recuperare a quel punto penso dì spostare uno fra Mazzocchi ed Ebuehi. La Sampdoria mi ha impressionato. Ultimamente è in forma, davanti hanno giocatori forti in tutti i reparti. Uno dei due duelli fondamentali sarà sulla fascia di Candreva. La corsa dobbiamo farla su noi stessi, se ci mettiamo a guardare i nomi degli avversari sembra sempre che partiamo battuti. Invece abbiamo visto che non è così”.

 (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

“Cercheremo di colpirli nei loro punti deboli - continua il mister aranciorenoverde -. Dicembre per noi è un mese terribile, i nostri numeri non sono negativi, ma sono stati scombinati dai quattro gol presi col Verona. Prendere quattro gol dall’Atalanta in questo momento purtroppo ci può stare. La partita con la Juventus, nonostante l’abissale differenza dì valori, l’abbiamo pareggiata segnando un gol a testa. Anche nei campionati esteri succede che il Leeds ne prenda sette dal City con un guru come Bielsa in panchina. Se siamo al 70% non ce la facciamo, dobbiamo essere sempre al 100%. Non voglio fare una partita difensiva, dobbiamo cercare di andare lì a colpire l’avversario e fare gol. Né io né loro possiamo sapere a come l’avversario imposterà la partita. Dobbiamo essere pronti ad avere tutte le caratteristiche per restare dentro ad entrambe le partite. Hanno un tasso tecnico che può generare una partita diversa rispetto a quanto è successo ultimamente. Vacca? Ha poca autonomia, ha circa un tempo di autonomia. Potrebbe partire dalla panchina perché Ampadu ha fatto bene e mi dà garanzie. Crnigoj bisogna stare attenti a centellinarle i minuti, non bisogna tirargli troppo il collo. Un pensiero su D'Aversa? Conosco bene il lavoro di D'Aversa, secondo me è molto bravo, ha ottenuto grandi risultati col Parma e anche ora sta facendo un buon campionato, la classifica è corta, penso i loro valori stiano uscendo piano piano, dà una fisionomia ben precisa alle sue squadre, solo complimenti per lui”.

Zanetti ha anche parlato del caso Salernitana: “La Salernitana? Tutto si può dire fuorché sostenere che non si potesse prevedere. La squadra non poteva essere iscritta, sono stati dati dei termini che non si sa se sono stati rispettati. Abbiamo il problema di salvare la faccia e la veridicità del campionato. È un capitolo all’italiana, non dobbiamo oggi sorprenderci. Fermo restando il grande rispetto che ho per la tifoseria e per la gente che ci lavoro dentro. Spero che continui ad avere un futuro perché la piazza merita grandi palcoscenici”.

 

tutte le notizie di