DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

VENEZIA-SAMPDORIA 0-2

Venezia, Zanetti: “Non stiamo dimostrando di meritare di restare in Serie A”

VENICE, ITALY - MARCH 20:  Head coach of Venezia Paolo Zanetti looks on during the Serie A match between Venezia FC and UC Sampdoria at Stadio Pier Luigi Penzo on March 20, 2022 in Venice, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Al Penzo decide una doppietta di Caputo. Quarto ko consecutivo per gli arancioneroverdi (ultima volta in A nel Marzo 2002)

Davide Capano

La diciassettesima sconfitta in campionato del Venezia arriva in casa contro la Sampdoria. L’allenatore Paolo Zanetti ha commentato così il match ai microfoni di Sky Sport: “Le contestazioni sono corrette e giuste, il pubblico è arrivato con entusiasmo per darci una mano e noi abbiamo fatto una prestazione scadente. A questi livelli non si possono regalare certi gol, poi diventa una salita dura da recuperare. Siamo in uno stato mentale molto particolare, purtroppo abbiamo la capacità di distruggere in un attimo tutto ciò che prepariamo. Questi errori si pagano, sono responsabilità mia e non di chi li fa. E’ evidente che in questo momento non stiamo dimostrando di essere una squadra che merita di restare in questa categoria”.

 (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

"La discussione con Henry dopo l’espulsione? In questo momento bisogna fare e parlare di meno - spiega il mister arancioneroverde -. L’arbitro ci aveva avvisato, io gli avevo detto di non farsi buttare fuori perché è un giocatore importante. Questo nervosismo è figlio della gestione mentale, mi sono arrabbiato per dare un segnale a lui. Come regista abbiamo solo Vacca che ora però non c’è… Per questo ho puntato su altre caratteristiche. Purtroppo in questo momento siamo poco incisivi, al di là degli attaccanti presenti. Il nostro è un problema mentale, io non dormo la notte pur di aiutare e spingere questi ragazzi. Quando l’arbitro fischia poi subentra la paura e dobbiamo assolutamente scacciarla perché non abbiamo l’esperienza per gestirla. Abbiamo dimostrato che quando abbiamo queste pressioni addosso escono i difetti. E’ un problema che parte da lontano, è arrivato però il momento di alzare il livello altrimenti fra un paio di mesi non saremo più qui. Dobbiamo preparare un’altra impresa, un’impresa piena di difficoltà ed ostacoli. Dopo 3/4 di campionato i valori devono uscire”.

tutte le notizie di