DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

PARTITA DURA CONTRO LA LAZIO PER GLI ARANCIONEROVERDI

Venezia, Zanetti: “Spero di festeggiare il Natale con un buon risultato”

GENOA, ITALY - DECEMBER 19: Paolo Zanetti coach of Venezia looks on before the Serie A match between UC Sampdoria and Venezia FC at Stadio Luigi Ferraris on December 19, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Getty Images)

Il tecnico ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con i biancocelesti

Davide Capano

Il Venezia riceve domani alle 16.30 la Lazio di Maurizio Sarri, reduce dal successo contro il Genoa. Dopo il pareggio ottenuto domenica sul campo della Sampdoria, l’allenatore Paolo Zanetti ha presentato così il match del Penzo nella conferenza stampa della vigilia: “Spero di festeggiare il Natale con un bel risultato domani. L’assenza di Immobile sicuramente priva la Lazio di un centravanti che fa gol a raffica. Ha un organico tale da sopperire alle assenze. Non vedo grosse problematiche per loro, ma è chiaro che manchi uno dei loro pezzi migliori. Ci aspetta una partita dura; è difficile contro una squadra che ha due giorni di recupero in più di noi. Abbiamo dovuto preparare la gara in poco più di mezz'ora di allenamento. Dobbiamo tirare fuori tutto quello che abbiamo perché a livello mentale sarà veramente durissima. Sicuramente qualcosa cambieremo, abbiamo giocato da poco e qualcuno devo valutarlo domani. Dovrò fare scelte mettendo in campo chi sta meglio. La Lazio ha una fase offensiva ottima ma prende qualche gol”.

 (Photo by Getty Images)

“Dovremo essere bravi noi a costruire tante occasioni - continua il mister arancioneroverde -. Dietro dovremo riuscire a contenere perché hanno un attacco esplosivo che segna tanti gol. Il gol che abbiamo preso dopo 30 secondi? Una cosa abbastanza anomala, quando capita non ho molto da dire se non fare i complimenti ai ragazzi perché sono rimasti in partita. Questo tipo di gare magari finiscono 3-0 o 4-0 invece siamo riusciti a rimanere a galla. Il gol della Sampdoria è stato perfetto, un’azione di prima impressionante e di altissimo livello. Siamo stati bravi a rimetterla in piedi. La Lazio fatica in trasferta? Dobbiamo concentrarci su quello che facciamo noi. La Lazio è più forte di noi, noi dovremo sfruttare la spinta del pubblico per provare a fare risultato. Sarà la nostra arma in più per colmare il gap. Ebuehi assieme a Kiyine è stato il migliore a Genova. Anche Haps è diventato affidabile e ha limato gli errori. Henry può fare molto meglio e sta ingranando. Sfido chiunque a dire che il Tessmann di 3 mesi fa era il Tessmann di oggi. Ho visto Sigurdsson in crescita, Johnsen non ha ancora segnato ma può fare qualcosa di importante. Proveremo a rinforzare la squadra alzando il livello tecnico. Sono contento del miglioramento, e pensare che questa squadra non doveva nemmeno circolare in zona salvezza e invece siamo a +7. Io non dimentico quanto detto dai ‘grandi’ opinionisti su di noi, non dovevamo nemmeno circolare in questa categoria. A sinistra abbiamo trovato una possibilità in più. Molinaro ha la sua età e le sue problematiche. Schnegg non lo ritengo ancora pronto e farà il suo percorso”.

“Il mio obiettivo - spiega Zanetti - è rifare il tuffo in laguna, quindi rivivere quanto già vissuto, abbiamo fatto qualcosa di pazzesco l'anno scorso e voglio riviverlo. Io e i ragazzi faremo tutto il possibile affinché avvenga, se non sarà così almeno non dovremo avere rimpianti. Sulla Lazio e gli infortuni? Ci sono due strade, o scelgo di combattere la fisicità sullo stesso piano o la metto sulla tecnica. Ho le idee abbastanza chiare ma devo capire come stanno i miei per fare le scelte definitive. Per quanto riguarda Haps ed Okereke stanno bene, penso che il primo abbia minuti nelle gambe, il secondo ne ha di meno. Anche Molinaro è recuperato quindi siamo messi abbastanza bene. Anche Modolo rientra, Lezzerini invece è out per un problema alla schiena e ci sono un paio di situazioni borderline da decidere”.

tutte le notizie di