Lega Pro? Il Trapani non ci sta: ricorso contro la retrocessione e richiesta di una B a 22 squadre

Per la società granata la partita legale non è ancora chiusa, anzi. I siciliani non intendono giocare in Lega Pro e sono pronti allo scontro

di Marco Varini, @marcovarini

Due punti di penalizzazione: questa la punizione inflitta al Trapani per il mancato pagamento degli stipendi di febbraio, che hanno impedito ai granata la disputa dei playout. Siciliani dunque direttamente in Lega Pro, senza possibilità di giocarsi la salvezza sul campo, dato che i granata hanno chiuso il campionato al terzultimo posto con 44 punti, proprio a -2 dalla quota salvezza.

Il Trapani ha dunque depositato ricorso davanti al Collegio di Garanzia del CONI, chiedendo la riammissione della diciottesima in classifica, ovvero i granata. La richiesta è inoltre quella di una B a 22 squadre, con la sola retrocessione della diciannovesima e ventesima, salvando diciassettesima e diciottesima classificata: nientemeno che l’articolo 49 delle NOIF. Questo farebbe retrocedere Livorno e Juve Stabia, riammettendo il Trapani e la retrocessa dello spareggio fra Pescara e Perugia.

Ancora una volta dunque sono i problemi finanziari a segnare una stagione, anche se a Trapani, per fortuna, la situazione non sembra poi così complicata. ma sulla penalizzazione, vista la particolare annata appena trascorsa, si poteva fare un’eccezione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy