Rimontato dall’Empoli, il Pisa ha imparato la lezione: 3-2 allo Spezia che accusa il tecnico Italiano

Rimontato dall’Empoli, il Pisa ha imparato la lezione: 3-2 allo Spezia che accusa il tecnico Italiano

Le ripercussioni del derby Pisa-Spezia 3-2

di Redazione DDD

Lo Spezia mancava dall’Arena Garibaldi di Pisa da due anni circa, da quando, a fine 2017, il derby contro i nerazzurri allenati da Gattuso finì 0-0 e alla fine della stagione i toscani retrocedettero in C, tornando quest’anno in serie cadetta con l’ambizione di rimanerci.

Sconfitti seccamente a Pescara alla vigilia della sfida con lo Spezia, i toscani in casa sanno mettere in difficoltà chiunque, come conferma il 3-2 finale a favore del Pisa sullo Spezia: all’Arena erano almeno 9mila i tifosi di casa, mentre agli spezzini  in curva sud sono andati solo 700 biglietti.

La metabolizzazione di questo 3-2 in rimonta a favore del Pisa (lo stesso Pisa che aveva subìto la stessa rimonta in un altro derby di campionato, contro l’Empoli), non è semplice in città a Spezia.

Il malumore dei tifosi non è più diretto solo verso la proprietà, ma nei confronti del tcenico dei liguri, Vincenzo Italiano, ritenuto da molti il vero responsabile, tanto che semra che lo stesso ds Guido Angelozzi non si sia trattenuto, esternando al tecnico tutte le sue perplessità per la gestione della partita che vedeva lo Spezia sul 2-1 a suo favore fino a 3 minuti dal novantesimo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy