Ostiamare, la carica degli ultras per un sogno chiamato Serie C: “Ostia merita uno stadio”

La possibile partecipazione alla Serie C rischia di sfumare per un dettaglio non da poco: lo stadio. Ma i tifosi dell’Ostiamare non ci stanno

di Marco Varini, @marcovarini

Torna a farsi spinosa la questione degli stadi di Roma. No, non stiamo parlando dell’impianto atteso dalla società giallorossa, ma di uno stadio mancante nella provincia romana: precisamente in quel di Ostia. E per la piccola società dell’Ostiamare la vicenda stadio è una cosa seria: anzi serissima. Qui infatti c’è in gioco un sogno chiamato Serie C, già raggiunta dai Lidensi fra il 1990 e il 1991, che ora può tornare grazie ad un ripescaggio.

Ma l’attuale impianto di Ostia, lo stadio “Anco Marzio”, si trova al di fuori del comune di Roma, e ciò non è consentito dalle regola di Lega Pro. Da qui la necessità di trovare una soluzione, tanto che la piccola società del lido romano ha chiesto addirittura il permesso di giocare allo stadio Olimpico. Ma questi non è possibile concederlo, da qui la rinuncia alla C. Un problema conosciuto anche dal Trastevere, che pur dotato di un impianto modello (ma agibile solo fino alla D) ha dovuto rinunciare in passato per lo stesso motivo.

I tifosi dell’Ostiamare non ci stanno, e hanno appeso uno striscione riportante la scritta “Ostia merita uno stadio”. Tanta l’amarezza degli ultras, delusi nel dover rinunciare ad una Serie C attesa da 30 anni. “La questione stadio è un tema che va affrontato da tutti sotto un unico pensiero”: questo il messaggio della curva biancoviola. La squadra intanto accoglie il neo tecnico Massimo Bonanni, in attesa di vedere la luce del nuovo stadio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy