Vis Pesaro, derby perso dal nuovo tecnico: ma per il presidente è ancora colpa di Galderisi: “Con lui molta confusione”

Dichiarazioni pepate dopo il derby marchigiano di Serie C vinto dalla Sambenedettese sulla Vis Pesaro

di Redazione DDD

Momento difficile in casa Vis Pesaro, reduce da tre sconfitte consecutive, tra cui il derby perso sul campo della Sambenedettese, coincise con l’arrivo in panchina di mister Di Donato. Il presidente Mauro Bosco ne ha parlato ai microfoni del Resto del Carlino: “Al di là degli errori che nel calcio, come nella vita, si pagano, ci sono responsabilità chiare dall’allenatore in su. La soluzione si trova in noi stessi, in questo momento non possiamo fare rivoluzioni perché il mercato è lontano e la lista bloccata a 24 giocatori non ci agevola. Credo che la Vis abbia qualità in attacco, solo che se non arriva un pallone, come fa un attaccante a segnare? Bisogna ripartire dal gioco, il nostro limite è che non abbiamo un’identità e in campo vedo molta confusione. Mi riferisco alla gestione Galderisi. Ora le cose stanno lentamente cambiando, Di Donato sta trasmettendo nuovi principi e nel secondo tempo a San Benedetto, qualcosa si è mosso. Io non sono qui per perdere”.

Giuseppe Galderisi (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

Galderisi era stato esonerato all’inizio di novembre. Sabato a San Benedetto, la Vis Pesaro ha perso un derby prima del quale il nuovo tecnico Daniele Di Donato aveva dichiarato: “Dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento”. Nobile principio, ma la sua squadra ha creato poco contro la Sambenedettese ed è stato comunque criticata sui siti e sui media pesaresi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy