DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

UN CASO IRRISOLTO

Fondazione Genoa insiste: ridateci lo Scudetto 1924-25, la storia infinita in un libro

Fondazione Genoa insiste: ridateci lo Scudetto 1924-25, la storia infinita in un libro

Giancarlo Rizzoglio, membro del Comitato Storico Scientifico della Fondazione Genoa 1893, è autore di un nuovo libro edito De Ferrari sul caso dello scudetto 1924/25 vinto dal Bologna ma sul quale il Grifone ha sempre urlato all’ingiustizia.

Redazione DDD

Giancarlo Rizzoglio e la seconda edizione del volume sulla Stella negata al Genoa. L'argomento torna di attualità alla presentazione del libro, domani martedì 12 ottobre alle 18 alla Feltrinelli: “È forse l’ingiustizia più grossa della storia del calcio italiano, o, come l’ha definita tempo fa il “The Guardian", la più grande nella storia del calcio internazionale. Ritengo - prosegue l’autore - però, e non mi stancherò mai di ripeterlo, che, paradossalmente, il Bologna, la sua formidabile squadra e i suoi dirigenti non c’entrarono nulla con quell’enorme torto. Loro si comportarono sempre correttamente e con sportività. Il torto al Genoa fu perpetrato dai giochi di potere in quel momento in atto sia in Lega Nord e sia in Federcalcio e, soprattutto, dal regime politico del tempo, che proprio nel campionato 1924/25 cominciò a vedere nel calcio italiano uno straordinario veicolo promozionale, propiziando così la vittoria degli emiliani in modo molto discusso”.

Il libro ripercorre l’intera vicenda di quelle celeberrime cinque finali di Lega Nord 1924/25, basandosi esclusivamente sull’evidenza documentale scaturita dagli archivi, in base alle quali il lettore potrà capire come la FIGC di quel tempo si trovò realmente impossibilitata a pervenire serenamente e con equità di giudizio al reale vincitore tra Genoa e Bologna. Rizzoglio fa un esempio: “Nella stagione 1914/15, quando la FIGC sospese il campionato ad una sola giornata dalla fine a causa dell’entrata dell’Italia nella Grande Guerra, il Genoa era ormai ad un piccolo passo dalla conquista del titolo. Gli sarebbe solo bastato un semplice pareggio a Marassi, dove aveva sempre vinto, col Torino, contro il quale, va detto, aveva rimediato in trasferta nell’andata del girone finale settentrionale l’unica sconfitta. Invece Antonio Scamoni, presidente della Commissione Tecnica Federale, decise inopinatamente di sospendere il torneo di Prima Categoria, equivalente alla nostra serie A, limitatamente a Genoa-Torino e Milan-Inter. Invece, la Promozione, cioè la nostra attuale serie B, la Terza Categoria e il campionato meridionale si disputarono regolarmente.

tutte le notizie di