DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

ERA AD ATENE 2007 COL MILAN...

Leandro Grimi: “Il Milan del 2007 era potente, in Italia ho imparato tanto…”

Leandro Grimi: “Il Milan del 2007 era potente, in Italia ho imparato tanto…”

Il difensore dell'Huracán ha svelato dettagli inediti su come è nato il suo arrivo in Serie A a fine 2006

Davide Capano

Leandro Grimi è un calciatore intrinsecamente legato all'Huracán, squadra in cui ha iniziato la carriera e dove attualmente milita, ma in uno dei momenti più alti del suo percorso calcistico ha giocato nientemeno che nel Milan, dove ha condiviso per qualche mese lo spogliatoio con gente della statura di Cafu, Maldini, Kaká, Inzaghi, Seedorf, Nesta, Gattuso e Ambrosini.

In un'intervista con TNT Fútbol, ​​il 36enne terzino sinistro ha fornito dettagli su come uno dei più grandi club del mondo ha concepito il suo acquisto, in un momento in cui il calcio europeo guardava con molta attenzione al giocatore argentino con passaporto italiano: "Ho avuto due anni molto buoni nella Nacional B, sono passato per la Primera División, ho giocato 10 partite e segnato un altro gol. I nomi di diverse squadre iniziano a circolare e quella più potente viene e ti compra”.

L'ex Racing de Avellaneda, Sporting Lisbona e Siena ricorda con grande gioia la permanenza in Italia: "E' stato un momento molto bello della mia carriera, dove ho imparato tanto, ho passato momenti bellissimi della mia vita. Sono molto grato e felice di aver avuto questa opportunità".

Grimi ha giocato solo 4 partite in rossonero, tre delle quali in Serie A e una in Coppa Italia, ma ha fatto parte della rosa che ha vinto la settima Champions League del Milan nella stagione 2006-07. Un dettaglio non da poco.

tutte le notizie di