DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

IL GRANDE RITORNO DAL 1992-93...

Bari-Taranto, lo storico: “Quello dei due mari è il vero derby di Puglia…”

BARI, ITALY - AUGUST 31:  The fans of Bari during the Serie B match between AS Bari and Brescia Calcio at Stadio San Nicola on August 31, 2013 in Bari, Italy.  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Il Bari è imprevedibile, il Taranto è pronto a giocare la partita della vita...

Redazione DDD

Con la disputa di Bari-Taranto domenica 12 dicembre il “Derby dei due mari” torna in campo dopo 29 anni e 77 giorni. Per decenni, la sfida più sentita in Puglia è stata proprio questa. Poi è cambiato tutto: nel 1993 i rossoblù sono falliti e non sono mai andati oltre la Serie C. Proprio per questo, se dal lato jonico il Bari è visto ancora come l’avversario numero uno, sul versante adriatico la rivalità con il Taranto è adesso sentita di meno, soprattutto tra gli Under 40.

 Il 93enne Gianni Antonucci

Gianni Antonucci, 93enne, storico del club biancorosso, non ha dubbi nella sua intervista al Corriere del Mezzogiorno ripresa da Mondorossoblu.it: “il vero derby pugliese è Bari-Taranto. I primi incontri risalgono agli anni ’10, tra il Bari di Floriano Ludwig e varie formazioni tarantine, tra cui la più forte era la Pro Italia. Prima un mini campionato di terza categoria con le squadre joniche, poi il primo torneo ufficiale del 1910 che il Bari vinse contro lo Sporting Club di Lecce e proprio la Pro Italia Taranto. Poi il Bari si divise in Liberty e Ideale, e anche a Taranto c’erano varie compagini. Ma, soprattutto il Bari – di nuovo unito nel 1928 – giocò in serie A per quasi tutti gli anni ’30 e ’40, quindi il primo incontro ufficiale tra le due squadre risale alla serie C 1951/52, il Bari vinse in casa per 4-2. Al ritorno si impose il Taranto per 1-0".

E come sono stati i rapporti? "Sempre tesi, ma è normale visto che si tratta delle due città pugliesi più grandi. Ma, soprattutto, i derby con Foggia e Lecce in serie A sono arrivati molto dopo. Per anni quindi si è trascinata questa rivalità che è sfociata spesso in episodi di violenza. Ricordo ancora un derby in cui le macchine targate Bari furono gettate nel mar Grande di Taranto, circostanza che causò una vendetta al Della Vittoria. È sempre stata una battaglia, come quella di Bari del 1981 caratterizzata da scontri violentissimi in tribuna, che portarono a 5 arresti e numerosi feriti. I derby che ricordo particolarmente sono quelli della stagione 1970-71. All’andata vinse il Bari per 2-1, ma a fine gara Colautti litigò con l’allenatore Toneatto e a gennaio fu ceduto al Taranto. Al ritorno fu proprio lui a segnare il gol vittoria per i rossoblù, che di fatto precluse la promozione in A del Bari. Poi mi piace ricordare la serie C 1983/84, con Bari e Taranto promosse insieme".

tutte le notizie di