Finale-derby di Supercoppa in Arabia: ma su Real e Atletico un ricordo che ancora pesa, il 3-7 di Luglio!

Finale-derby di Supercoppa in Arabia: ma su Real e Atletico un ricordo che ancora pesa, il 3-7 di Luglio!

Al Metlife Stadium, in estate, il Real era stato sepolto sotto i 7 gol dell’Atletico Madrid che sarà assente a Jeddah

di Redazione DDD

Dopo la mattanza estiva del New Jersey (Real Madrid-Atletico Madrid 3-7), le due squadre di Madrid si sono affrontate solo a settembre, in uno 0-0 all’acqua di rose. Il Real non è più la squadra che è stata battuta in estate mentre l’Atlético non potrà contare su Diego Costa, autore di un poker nella vittoria del MetLife Stadium

Al MetLife Stadium, dove lo scorso 27 luglio Simeone ha battuto Zidane con uno storico 3-7 erano traballate le basi del progetto dell’allenatore francese 2.0 sulla panchina blanca. Con il ricordo di quel punteggio devastante, i colchoneros e il Real Madrid vivranno domani l’ennesimo capitolo di una rivalità storica allo stadio King Abdullah di Jeddah, in Arabia Saudita, in finale di Supercoppa spagnola.

Il Real Madrid ha eliminato il Valencia campione della Coppa del Re, mentre l’Atletico Madrid ha dovuto superarsi per battere in extremis un ottimo Barcellona e il miglior Messi della stagione (2-3). Dopo il derby madrileno da 0-0 che entrambe le squadre hanno vissuto nel derby di Wanda League il 28 settembre, altro giro altro derby con il ricordo del 3-7 che pesa.

A luglio, il primo ad annusare l’odore del sangue era stato Diego Costa, che ha portato l’Atletico in vantaggio al pronti-via. Poco dopo, Joao Félix e Correa hanno portato i colchoneros sul 3-0 senza colpo ferire. E “fortunatamente” per il Madrid, un Morata ipermotivato ha dovuto lasciare il campo a causa di un problema muscolare prima del primo quarto d’ora.

Ma l’emorragia bianca era solo all’inizio: 5-0 Atletico alla fine del primo tempo, 7-1 parziale e 7-3 finale. Quella sconfitta scatenò tutti gli allarmi del caso e seminò il panico sul nuovo progetto Zidane. Eppure da qualche tempo il Real ha registrato una crescita che l’ha portata ad affrontare la Supercoppa nel miglior momento della stagione. Nemmeno le perdite di Hazard, Benzema e Bale hanno intaccato il buon momento dei bianchi. Di fronte ci sarà l’Atlético di Simeone: discontinuo, sempre competitivo ma con difficoltà a trovare una linea di gioco prolungata durante diverse partite. I rojiblancos hanno raggiunto la finale con morale alle stelle dopo il trionfo contro il Barça in semifinale ma senza il boia del Madrid in estate, Diego Costa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy