DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

TRASPARENZA SPAGNOLA

Europei, Azpilicueta: “Sono sincero: con la Spagna a volte non ho dato il massimo”

COPENHAGEN, DENMARK - JUNE 28: Alvaro Morata of Spain celebrates with Cesar Azpilicueta and Pablo Sarabia after scoring their side's fourth goal during the UEFA Euro 2020 Championship Round of 16 match between Croatia and Spain at Parken Stadium on June 28, 2021 in Copenhagen, Denmark. (Photo by Stuart Franklin/Getty Images)

César Azpilicueta, terzino destro della nazionale spagnola, spera di avanzare ancora nell'Europeo. Lo aspetta la Svizzera. Il difensore  ha ammesso che ci sono state volte in cui ha sentito di non aver dato la sua versione migliore in Nazionale.

Redazione DDD

La Spagna ha battuto la Croazia negli ottavi per 3-5. Il secondo gol è stato di Azpilicueta. In un'intervista a Marca, il giocatore ha raccontato come sta vivendo il torneo: "Speravo di vivere tutto questo, ma non ho intenzione di ingannare nessuno, sembrava tutto molto lontano. A gennaio, quando non giocavo come ero abituato, vedevo quasi impossibile la mia presenza all'Europeo dopo due anni di assenza dalla Nazionale". Nonostante tutto quel tempo fuori dai piani della Spagna, Azpilicueta non si è mai arreso: "Il lavoro è l'unica cosa in tuo potere. Quando non arrivava la convocazione, non potevo fare altro che stringere i denti al Chelsea e aspettare che arrivasse", ha detto.

 (Photo by Wolfgang Rattay - Pool/Getty Images)

(Photo by Wolfgang Rattay - Pool/Getty Images)

Ha riconosciuto, sì, che avrebbe potuto dare di più in alcuni momenti: "Sono onesto con me stesso. So che con la Spagna tante volte non ho dato quello che ero abituato a dare". Azpilicueta ha spiegato perché: "Quando sono arrivato avevo 23 anni. Era un'altra era della Nazionale, con giocatori che avevano vinto tanto. Non ho mai avuto quel peso. Ora ho più esperienza". Infine, ha parlato di Morata e delle critiche che sta ricevendo: "A volte ci dimentichiamo che il calciatore è una persona. Le critiche sono comprensibili, ma all'interno dello sport. C'è una linea da non oltrepassare. In Inghilterra, con la questione dei social, abbiamo fatto un boicottaggio perché questo è compito di tutti. Minacciare una famiglia... non so cosa dire, è fuori luogo", ha detto.

tutte le notizie di