DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

UNA RIVALITA' CHE COSTA DELLE VITE

Derby di Montevideo, altre morti sospette: 20 tifosi in più nella “lista nera”

Derby di Montevideo, altre morti sospette: 20 tifosi in più nella “lista nera”

Allo stadio Domingo Burgueño Miguel de Maldonado, il Peñarol ha sconfitto il Nacional con il minimo scarto in una nuova edizione del derby di Montevideo che è anche il Classico uruguagio per eccellenza

Redazione DDD

Due persone sono morte in vista del primo derby del 2022 tra Nacional Montevideo e Peñarol, le due squadre principali dell'Uruguay, entrambe della capitale Montevideo. Il 10 gennaio, dodici giorni prima della partita, un ultrà del Nacional, Washington Simó, è morto dopo essere stato ricoverato in ospedale per quattro giorni a causa di un colpo di pistola ricevuto a Montevideo. Quello stesso giorno è morto un ragazzo di 17 anni, sempre a Montevideo, tifoso del Peñarol. Sabato 22 gennaio si è svolto il derby di pre-season. Durante la partita, sospesa al minuto '80 per pioggia, almeno 20 tifosi sono stati ripresi dalle telecamere di sicurezza dello stadio Centenario che cantavano cori che incitavano alla violenza o si riferivano a risse tra i tifosi. Gli stessi club, fra cui il Peñarol, invitano alla calma i tifosi su questo fronte...

Alla fine della partita, vinta dal Peñarol per sorteggio, è partita la richiesta della Procura di aggiungere 20 persone alla nota “lista nera” del calcio uruguaiano, dove sono attualmente 927 gli iscritti. Questo è un elenco di persone squalificate dall'accesso agli stadi che è gestito sia dal Ministero dell'Interno che dalla Federcalcio uruguaiana. Dopo lo studio che le due istituzioni svolgeranno su richiesta della Procura, la lista potrebbe avere altri venti membri. Quello di sabato non era l'unico derby estivo  di inizio stagione. Ieri si è giocato il secondo, vinto 1-0 dal Peñarol con un gol di Ramon Arias.

tutte le notizie di