Praga, la marcia dei tifosi dello Sparta verso lo stadio del derby: 2 arresti eseguiti dalla Polizia

Praga, la marcia dei tifosi dello Sparta verso lo stadio del derby: 2 arresti eseguiti dalla Polizia

Prima gli arresti, poi il derby Slavia Praga-Sparta Praga 1-1

di Redazione DDD

La marcia dei tifosi dello Sparta Praga verso il Derby sul campo dello Slavia Praga terminato 1-1 con numerosi colpi di scena, si è svolta più pacificamente del solito, con circa 300 tifosi in processioni, ma la polizia ha arrestato due di loro per aver disobbedito alle disposizioni.

Nella foto izport.cz i tifosi dello Sparta Praga verso lo stadio dello Slavia per il 295′ derby. Arrivati 1 ora prima della partita, hanno avuto scontri e tensioni con la polizia e con i tifosi dello Slavia Praga

I tifosi sono partiti verso le 14.00 dallo stadio Letna dello Sparta Praga fino  alla stazione della metropolitana di Hradčanská, da dove hanno proseguito con un treno della metropolitana designato per Náměstí Míru e di nuovo a piedi fino allo stadio Slavia di Vršovice. “Alla fine della marcia. La polizia ha arrestato due persone sospettate di aver commesso un reato”, ha scritto la polizia di Praga su Twitter prima delle 16.15.Durante il viaggio, i partecipanti alla marcia con sciarpe dello Sparta hanno cantato i cori della loro squadra. Portavano uno stendardo con le insegne dello Sparta. Erano circondati dalla polizia antisommossa e dai membri della squadra anti-conflitto mentre camminavano per le strade. La polizia li ha avvertiti di non usare i fuochi d’artificio.

La marcia ha preso una strada diversa dal solito rispetto agli anni precedenti. In precedenza, i tifosi “spartani” dallo stadio Letna si dirigevano verso Piazza Venceslao, quindi in metropolitana fino alla stazione Želivského e poi in discesa fino allo stadio avversario. Centinaia di agenti di polizia,anti-crimine, del traffico e di polizia hanno sovrinteso ieri alla sicurezza e all’ordine del derby di Praga.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy