catanzaro trita derby fischnaller uber alles

di Redazione Derby Derby Derby

di Valerio Graziani – Il Catanzaro ha ricominciato a macinare punti nel primo match del nuovo anno. E i risultati si vedono: terzo posto a pari punti con il Catania che il  derby di Siracusa lo ha perso. Mentre il suo il Catanzaro, contro il Rende, lo ha vinto e anche alla grande, confermando la squadra di Auteri fra le migliori del torneo  e annientando le velleità degli ospiti che hanno poco o nulla da recriminare. La squadra di Modesto non ha retto il confronto e ha ceduto le armi dopo pochi secondi di gioco. La partita è iniziata subito in salita per il Rende che proteso in avanti finisce per subire altri due gol in contropiede. Poche le note positive in casa biancorossa. Per quanto visto nella ripresa, la partita poteva benissimo finire dopo appena 45 minuti di gioco. Il Rende è sceso in campo orfano di quattro pedine, cercando di giocarsela a viso aperto. Modesto ha confermato il 3-4-3, con Germinio, Minelli e Maddaloni in difesa, Blaze, Awua, Franco e Viteritti a centrocampo, Vivacqua in attacco supportato da Gigliotti e dal neo acquisto Borello. Giornata da dimenticare per Germinio che dopo pochi secondi ha commesso un’ingenuità a centrocampo consegnando il pallone nei piedi di Fischnaller, che con un gran gesto tecnico si è portato il pallone in avanti con il tacco ed ha infilato con un destro imprendibile l’incolpevole Savelloni. Pronti via ed è subito 1-0. La ripresa è iniziata con il triplice cambio degli ospiti che hanno sostituito Awua con Cipolla, Gigliotti con Rossini e Maddaloni con Godano. Quest’ultimo si è posizionato sulla corsia sinistra, mentre Blaze è andato ad occupare la posizione di terzo in difesa. Ma sono le altre due reti di Manuel Fischnaller, attaccante bolzanino in serata di grazia, a tenere banco e a chiudere il tabellino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy