dal toret ai topi ai daspo curve pericolose derby torino

di Redazione Derby Derby Derby

di Consuelo Motta – L’avvicinamento al derby del 15 dicembre scorso era stato acre, ruvido, di cattivo gusto. Prima il Toret imbrattato, poi volantini con i topi, quindi striscioni granata minacciosi. Dopo il derby, c’è stato spazio anche per i dossier sugli arbitraggi in questo tipo di gare da parte del presidente Cairo. Di tutto, di più. Fino al conto finale. Il bilancio sul fronte dell’ordine pubblico di Torino-Juventus 01- del 15 dicembre scorso è il seguente: otto ultras denunciati per una rissa scoppiata sei ore prima del derby, quando, vicino allo stadio ‘Grande Torino’, due gruppi di tifosi si sono fronteggiati con cinture, caschi e lancio di sedie prese da un dehors. Si tratta di cinque esponenti di ‘Tradizione’ e tre di ‘Ultras Granata’ accusati di strumenti atti ad offendere, lancio di oggetti, resistenza a pubblico ufficiale e rissa. Gli agenti della Digos li hanno identificati grazie alle analisi di diversi filmati. Per quell’episodio, la polizia aveva già arrestato un 19enne bianconero e denunciato un tifoso granata. Il questore di Torino, Francesco Messina, ha avviato le procedure per l’adozione del Daspo nei confronti di 18 ultras.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy