derby israel dellhapoel invocano la shoah anti maccabi

di Redazione Derby Derby Derby

di DDD – Fra Hapoel Tel Aviv e Maccabi Tel Aviv non ci sono ormai più limiti. Rivalità a livelli più che clamorosi. A livello calcistico, nel 2014, c’erano stati dodici arresti, due invasioni di campo, botte sui giocatori e partita sospesa. Con tanto di partita sospesa poco prima della fine del primo tempo. Tutto era cominciato intorno alla mezz’ora, quando un tifoso dell’Hapoel era entrato in campo ed ha attaccato il giocatore Eran Zahavi del Maccabi. Questi si è difeso, rispondendo con un calcio al tifoso ma l’arbitro lo ha espulso per doppia ammonizione. Pochi giorni fa, si è andati molto oltre. “Shoah” per il Maccabi: è stato questo infatti il singolare insulto rivolto dai tifosi dell’Hapoel Tel Aviv contro i rivali durante il derby di lunedì scorso nel campionato israeliano terminato 1-1. Il giudice disciplinare ha criticato duramente l’episodio e la dirigenza della squadra, invitando i tifosi dell’Hapoel ad andare in visita al memoriale dell’Olocausto dello Yad Vashem a Gerusalemme. Erez Naaman, portavoce dell’Hapoel, ha detto che quanto accaduto è stato un incidente isolato e che i tifosi non hanno citato l’Olocausto come attacco al popolo ebraico ma come espressione di odio profondo. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy