gol derby storie del pepin del sheva

gol derby storie del pepin del sheva

di Redazione Derby Derby Derby

di Enrico Vitolo – C’è chi non vede l’ora di sparare il suo primo colpo nel derby e chi invece dopo il quinto sparo effettuato in una stracittadina potrebbe aver riposto la propria pistola nel cassetto. Forse per sempre. E così Andriy Shevchenko, ancora per un bel po’ di tempo, non dovrà preoccuparsi minimamente di quello che accadrà alle sue spalle. Perché mentre Krzysztof Piątek attende con ansia di fare il suo debutto e Mauro Icardi con altrettanta ansia di capire quale decisione prendere nelle prossime ore, l’ucraino resta il calciatore che ha segnato di più nei derby tra Milan e Inter. Sono addirittura 14 i gol realizzati dall’ex numero sette rossonero nelle super sfide disputate in campionato a San Siro. Ma che nessuno si sorprenda, neppure i ragazzini che di questi tempo probabilmente chiederanno ai rispettivi papà di fargli ammirare in tv le giocate di Sheva. Perché per l’attuale ct della Nazionale del suo paese segnare contro i cugini era semplicemente la normalità (3 gol anche in Champions League e in Coppa Italia), quando vedeva neroazzurro era capace di diventare negli ultimi metri di campo aggressivo come un toro quando vede davanti a sé il rosso. Un colore che, per qualche tempo, ha indossato anche Giuseppe Meazza che nel corso della sua carriera qualche gol è stato capace di realizzarlo durante i derby milanesi, ma quasi tutti sempre con indosso la maglia dei cugini (12 a 1 il bilancio). A quota 11, invece, si fermò Gunnar Nordahl (Milan) che tra la fine degli anni quaranta e gli inizi degli anni cinquanta fu protagonista anche della sfida a distanza con István Nyers (Inter) che con 10 gol segnati fu costretto a perdere il duello con lo svedese. Storie che hanno scritto pagine importanti di un derby che ha ancora tanto altro da raccontare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy