istanbul derby del sultano un derby senza storia

di Redazione Derby Derby Derby

di Marco Varini – Alla fine si è giocato il “derby di Erdogan”. Kasimpasa contro Başakşehir. La prima è la squadra per cui il sultano ha tifato sin da piccolo. Il Başakşehir è una nuova squadra di Istanbul.Squadra che ha come tifosi nazionalisti sfegatati e islamisti seguaci di Erdogan. E’ un derby senza storia e senza tradizione. I veri derby sono innanzitutto quelli fra Galatasaray e Fenerbache, ma lo sono anche Besiktas-Fenerbahce e Galatasaray-Besiktas. Eppure, la lunga mano del sultano è arrivata anche nel calcio, dove ormai dominano le sue squadre. Basaksehir primo e Kasimpasa settimo, così va il mondo. Mentre il Galatasaray è secondo a sei punti dalla vetta, il Besiktas sesto con un solo punto di vantaggio sul Kasimpasa e il Fenerbahce invece malinconicamente quattordicesimo. Al Fatih Terim Stadyumu di Istanbul  il “derby di Erdogan”. loa vinto il Başakşehir 2-0 sul Kasimpasa, con reti del bosniaco Visca e dell’olandese ex Juve Elia. Così il quinto club della capitale, per importanza e tifosi, va in testa con 41 punti, a +6 sul Galatasaray di Terim. Il “derby di Erdogan” perché lui può: Recep Tayyip Erdogan, presidente della Repubblica turca dal 2014, e dal 2003 già primo ministro e dominus del Paese sullo stretto dei Dardanelli, ha sia il Başakşehir che il Kasimpasa nel cuore. E finchè c’è lui…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy