juventus chievo derby giaccherini sfida cr7

di Redazione Derby Derby Derby

di Davide Capano – “Questa Juventus fa davvero impressione, ha talmente tanti campioni che dà la sensazione di poter vincere con la sigaretta in bocca, senza nemmeno sudare. Nel calcio, però, sappiamo benissimo che poi è il campo che deve parlare. E noi, ovviamente, proveremo a metterli in difficoltà” . Così Emanuele Giaccherini ai microfoni di Goal.com la scorsa settimana. Proprio stasera Giak farà ritorno nella sua Torino, questa volta da ex, per affrontare i bianconeri con la maglia del Chievo, nell’ultimo posticipo della prima giornata di ritorno. Calcio d’inizio alle 20.30 con diretta su Sky. Arbitra il Sig. Marco Piccinini di Forlì. La partita dell’Allianz Stadium ha tutte le caratteristiche per essere considerata il Derby di Giaccherinho che sfida Cristiano Ronaldo. Il nomignolo, nato ai tempi del Cesena, è stato reso più popolare da Antonio Conte. Grazie al tecnico pugliese, Lele in tre anni è passato dalla Serie C alla Nazionale, con tanto di mirabile Europeo francese incluso. Adesso si ritrova invischiato nella lotta salvezza, nonostante continui a essere un giocatore con la garra scolpita sulla doppia elica del dna. «Uno di squilibrio», l’hanno sempre definito a Veronello. Capace della giocata improvvisa, del colpo inatteso, dell’invenzione che rompe la contesa. Riuscirà a salvare il Chievo (al momento ultimo in classifica con 8 punti) insieme agli altri veterani Pellissier e Sorrentino? L’audit con la Juventus è solo la prima di 19 tappe. Dottor Lele o Mister Giak? Meglio Giaccherinho. Non è brasiliano, ma quando vuole sa diventare il ragazzotto verde-oro di Veronello con il numero 17….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy