michele derby torino emozione unica

di Redazione Derby Derby Derby

di Simone Ducci  – “Il derby di Torino è un qualcosa di meraviglioso”, queste sono state alcune delle dichiarazioni che l’ex bomber granata, David Di Michele, ha rilasciato in esclusiva ai nostri microfoni. L’ex attaccante ha raccontato le emozioni vissute durante la stracittadina torinese e ha fatto un confronto su come si vivono i derby nel campionato inglese, competizione in cui ha giocato con la maglia del West Ham. Cosa si prova ad affrontare la Juventus con la maglia di un club storico come il Torino? “La settimana del derby di Torino è un periodo a sé. È una sensazione particolare, non esiste nient’altro all’infuori della partita. Anche durante la settimana 5000 tifosi ti seguono agli allenamenti e ti trasmettono la carica, ricordandoti che giocherai il derby. È un qualcosa di bello e meraviglioso. Non sono emozioni per tutti. Anche quando arrivi al campo senti il calore del tifo. Questo è il bello di un calcio sebbene ultimamente si stia un po’ perdendo. Bisogna ripartire da climi del genere. Sono stato onorato di aver indossato la maglia del Toro e di aver preso parte, anche se dalla panchina, a un derby che ho percepito come fossi stato in campo. È questo quello che ti dà un derby come quello di Torino. Sicuramente è uno dei derby più caldi, simile a quello di Roma o di Milano. Se avessi indossato la maglia giallorossa sarebbe stata l’apoteosi per me ma non è stato possibile”. Lei è stato al West Ham. C’è differenza nell’approccio al derby in Inghilterra? “Sì, lì è totalmente diverso, non è come in Italia. È tutto molto più calmo. La carica la senti solo durante la partita. Il derby sembra una match come tutti gli altri. Gli inglesi hanno una concezione di calcio diversa dalla nostra. Al livello sportivo dovremmo imparare molto, in termini di educazione, da loro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy