ricordo patrimonio firmato valentino mazzola

di Redazione Derby Derby Derby

analisi Facebook di Roberto Beccantini – Cento anni fa nasceva Valentino Mazzola. Fece, del Torino, il Grande Torino e aiutò a far sognare il Paese, e a sognare un Paese. Ricordare il ricordo è allenare la vita. Bacigalupo; Ballarin, Maroso; Grezar, Rigamonti, Castigliano; Menti, Loik, Gabetto, Mazzola, Ossola: nel calcio lavatrice di oggi, quella formazione, quella filastrocca ha resistito al logorio, alla pigrizia, persino al tifo. Eppure, come scrivono Flavio Pieranni e Luca Turolla nel libro «FVCG, Forza Vecchio Cuore Granata, dizionario enciclopedico del Grande Torino», giocarono insieme una volta sola. Ripeto: una volta sola nell’arco di cinque anni e cinque scudetti. A Trieste il 10 aprile 1949: finì 1-1. Ma continua tutto il resto. Cos’è un ricordo? Qualcosa che hai o qualcosa che hai perso per sempre? (Isabel Allende). PS: Per onorare la memoria di Valentino Mazzola, capitano del Grande Torino, nel Centenario della nascita, sabato 26 gennaio il Torino Football Club ha organizzato una giornata ricca di eventi. L’appuntamento per la gente granata e per tutti gli appassionati sportivi è allo stadio Filadelfia, a partire dalle ore 14.30 (ingresso libero). Presenti le massime autorità cittadine e regionali oltre a tantissime vecchie glorie granata che hanno scritto pagine indelebili nella storia del Toro. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy