riecco lascia nessuna pace basta calciopoli

di Redazione Derby Derby Derby

di Franco Ordine –

Fabio Capello non è il tipo da dichiarazioni diplomatiche. Specie se in qualche modo riguardano il suo curriculum passato e presente. Così, a margine della vicenda calciopoli, ha dichiarato: “Una comica l’assegnazione dello scudetto a tavolino all’Inter!”. E quindi si ricomincia con gli opposti eserciti subito schierati a tutela del proprio accampamento. L’iniziativa di Andrea Agnelli di richiedere l’annullamento di quello scudetto targato Inter di Massimo Moratti per volontà di Guido Rossi, all’epoca commissario straordinario della Federcalcio, è destinata a riaprire una ferita che sembrava si stesse rimarginando.

Addirittura qualche mese fa, alle viste dell’elezione federale, lo stesso presidente Agnelli aveva indicato in Massimo Moratti il candidato ideale del calcio che conta. Sembrava appunto la mossa per sotterrare definitivamente l’ascia di guerra. A questo punto il quesito è d’obbligo: a chi conviene riaprire le ostilità? Non certo alla Juve già accusata di aver cannibalizzato il campionato, non certo alla giustizia sportiva uscita con la credibilità azzerata dalle vicende dell’ultima estate, men che meno all’Inter che ha appena assunto come ad Beppe Marotta, appena uscito dagli uffici juventini. E allora? Allora è forse meglio far finta di niente. E tirare dritto pensando ai problemi autentici del nostro malandato calcio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy