tato sabadini pre derby vero gattuso mi ricorda rocco

tato sabadini pre derby vero gattuso mi ricorda rocco

di Redazione Derby Derby Derby

di Domenico La Marca – Giuseppe Sabadini è stata una bandiera del Milan, un giocatore modello e simbolo di un’epoca dove l’uomo contava di più del semplice professionista. In esclusiva a derbyderbyderby è intervenuto Giuseppe Sabadini, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul prossimo derby tra Milan ed Inter. Milan-Inter – “Il derby è una storia a sè, il Milan ha costruito una compagine giovane con tanti prospetti interessanti, inoltre noto che si sta riprendendo anche Suso che può essere un fattore. I rossoneri hanno inanellato una serie di vittorie ma senza entusiasmare. L’Inter rimane una bella squadra, che si è ripresa nonostante i problemi di spogliatoio come dimostrano i recenti risultati ottenuti dall’undici di Spalletti. Mi auguro da rossonero che possa vincere l’undici di Gattuso.” Analogie – “Noto delle similitudini tra Rocco e Gattuso, a parte la prestanza fisica, li accomuna l’essere “brontoloni”. Di certo Rocco vantava una maggiore esperienza e soprattutto la capacità attraverso la sua semplicità e simpatia di riuscire a risollevare o a mantenere i piedi ben saldi a terra i propri calciatori.” Mi ricorda Pulici – “Piatek mi ricorda un pò Pulici, per il suo essere abile nei movimenti e letale in area di rigore. Il polacco è una bella sorpresa ma deve dimostrare il suo valore nel lungo periodo per essere definito un campione.” I suoi derby – “Ho giocato tanti derby con la maglia del Milan, realizzando quattro reti e ben tre decisive. Sicuramente non dimenticherò il derby vinto nel ’73 con una realizzazione decisiva, difatti il mio fu il gol che aprì le marcature, poi il raddoppio fu siglato da Benetti. In coppa Italia ho provato per ben tre volte la gioia del gol, e in due occasioni ci valsero due vittorie per 1-0. Purtroppo, invece, quando fui capace di realizzare una rete in semirovesciata andammo incontro ad una brutta batosta.” Un derby di valori – “Sinceramente non mi interessava di vedere un derby tra Higuain ed Icardi, spero solo che sia una partita corretta ma allo stesso tempo molto combattuta, mi ricordo le nostre sfide che erano delle vere battaglie sempre però nel rispetto dell’avversario ed una volta concluse spesso si stava insieme a prescindere la maglia della diretta rivale in città.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy