Derby di Belgrado, la Serbia si difende: non c’erano mascherine, ma non ci sono stati incidenti fra tifosi…

Il dopo Partizan-Stella Rossa 1-0, la finale tra Partizan e Voijvodina si giocherà il 24 giugno

Secondo i dati ufficiali (ma ci sono versioni discordanti), 15.803 spettatori hanno partecipato al derby della Coppa di Serbia allo stadio del Partizan. L’agenzia di stampa serba AFP afferma che l’evento a Belgrado non era in contrasto con le misure dello stato della Serbia, che ha consentito riunioni di massa in numero illimitato. Tuttavia, si aggiunge che non sono state notate precauzioni e protezioni per la salute, tra i tifosi. La distanza sociale non era garantita, nonostante il Paese autorizza gli assembramenti a cielo aperto di un numero illimitato di persone.

L’AFP ha dichiarato che in precedenza un gran numero di tifosi erano allo stadio in Ungheria, che è stato il primo a cedere alle misure restrittive sul calcio. I dispacci serbi aggiungono che il derby “eterno” è passato senza incidenti, nella partita che il Partizan ha vinto  1-0 qualificandosi per la finale della Coppa Nazionale. Il calcio in Serbia ha ripreso il 29 maggio, dopo una pausa di due mesi e mezzo a causa della pandemia. I tifosi possono entrare negli stadi dal 1′ giugno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy