Manchester City eliminato, ecco come reagiscono Richards e Carragher all’errore di Sterling

Il Manchester City è stato eliminato ai quarti di Champions League dal Lione. I due opinionisti (ex City ed ex Liverpool) hanno reagito allo stesso modo…

In campo internazionale, si sa, si dovrebbe fare il tifo per le squadre dello stesso paese. Per un fatto culturale ciò non sempre avviene (anche se ogni posizione è legittima). Vi immaginate cosa succederebbe se in Italia un tifoso dell’Inter si disperasse per un goal sbagliato o un rigore fallito dalla Juventus o dal Milan? Difficile che ciò accada tra i tifosi ma tra ex giocatori, opinionisti e commentatori questo può avvenire? Oltremanica questo è già successo. Nel match tra Manchester City e Lione gli inglesi sono stati eliminati ─ e non solo ─ per un clamoroso errore di Sterling sotto porta. Negli studi di Sky Sports Micah Richards e Jamie Carragher non si capacitavano dell’errore dell’attaccante (quasi sempre perfetto). Il profilo Twitter “Il calcio inglese” ha postato il video.

Il primo ha trascorso quasi un decennio tra le fila dei Citizens, prima di apparire una stagione alla Fiorentina (2014-15) e chiudere con un quadriennio all’Aston Villa. Il secondo, invece, è stato (per sempre) una bandiera del Liverpool, grande rivale del Manchester City in questi ultimi anni di Premier League. Il centrale inglese avrebbe potuto rimanerci “meno male” per la stecca di Sterling mentre si è dispiaciuto come un qualsiasi tifosi della squadra di Guardiola. La sua reazione è apparsa sincera. Il suo ruolo da opinionista televisivo e la presenza di fianco di Richards sono stati un semplice contorno. I due (nonostante militanze diverse nei club) erano davvero sconcertati per un goal fallito che poteva rimettere in piedi la gara di Champions League. Nel rivedere l’episodio le risate in studio non sono mancate. Il City di Guardiola e Sterling ci riproverà l’anno prossimo, come ricorda B/R Football.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy