San Paolo, finale folle in Serie A2: spinte e pugni tra i tecnici di Sao Caetano e Sao Bento in Brasile

Il Sao Caetano ha battuto il Sao Bento 3-2 nella finale di andata del Campionato Paulista A2 e tutto è finito in uno scandalo: gli allenatori si sono picchiati e i giocatori si sono uniti alla lotta. 

Questa volta il joga bonito in Brasile è stato totalmente accantonato perché la finale di andata della Serie A2 del Campionato Paulista si è conclusa con un vero scandalo. Il Sao Caetano ha battuto 3-2 il Sao Bento squadra di casa allo stadio Walter Ribeiro, situato a Sorocaba (comune nei pressi di San Pablo). Dopo una partita ricca di gol e con tante emozioni, gli allenatori, lungi dal stringersi la mano e salutarsi con buone intenzioni, si sono scatenati in una battaglia campale in mezzo al campo di gioco: prima petto contro petto e poi…

Tutti contro tutti…

Edson Vieira, allenatore locale, e Alexandre Gallo, allenatore del Sao Caetano, si sono trovati faccia a faccia dopo il fischio finale, si sono affrontati e sono iniziati i pugni. Vista la situazione, anche i giocatori hanno partecipato alla rissa, con il numero 9 del Sao Caetano che è apparso da dietro per colpire l’allenatore del Sao Bento. Questa azione ha scatenato nuove spinte e forti scambi di parole tra i giocatori. Adesso bisognerà attendere la relazione di Adriano de Assis Miranda , l’arbitro della partita, per vedere quali saranno le sanzioni d’ufficio. Inoltre, vale la pena chiarire che entrambe le finali si giocano con la presenza del VAR. Il ritorno, che si preannuncia molto contestato, avverrà questo lunedì sul campo del Sao Caetano. Con un pareggio i padroni di casa saranno campioni. D’altra parte, Sao Bento deve almeno vincere con una differenza reti per forzare i rigori ( non così tanto in trasferta ). Le lavagne sono calde!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy