Uruguay, Sebastián Abreu nella storia: gol a 43 anni sul campo del Danubio!

La leggenda uruguaiana, oggi allenatore-giocatore del Boston River, trova il primo gol in questa veste nel 2-2 in casa del Danubio ed entra nella Storia

Se nel 1994 gli avessero detto che nel 2020 avrebbe continuato a segnare gol a 43 anni, sicuramente Sebastián Abreu non l’avrebbe nemmeno immaginato. La realtà, però, spesso supera la fantasia. Infatti El Loco è un calciatore speciale e non si stanca mai di scrivere nuovi capitoli di una Storia pazzesca. L’ultimo è arrivato domenica scorsa allo stadio Jardines del Hipódromo di Montevideo. Abreu, ora allenatore-giocatore del Boston River, squadra della massima divisione uruguaiana, ha trovato la rete di testa alla prima da titolare nella doppia veste contro il Danubio, con l’intramontabile maglia numero 13.

Inoltre ha realizzato proprio il 2-2 finale, fondamentale per regalare un punto alla Rojiverde. Una nuova impresa per un giocatore unico che ha indossato la casacca di 29 club durante la carriera (record mondiale), segnando 436 volte in 705 partite. Il 43enne, visto quanto successo, sembra avere intenzione di tirare la carretta ancora per un po’.

L’ultimo gol di Abreu risaliva al 19 settembre 2019: sempre un 2-2, ma contro il Cerro. Intanto l’ex bomber della Celeste il 17 ottobre spegnerà 44 candeline e chissà quale altra locura s’inventerà…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy