Vito Mannone oltre il gol: il portiere dell’Esbjerg fa l’assist da trequartista per il gol di Dauda e vince 4-2

Il portiere italiano dell’Esbjerg in versione trequartista alla Blue Water Arena

C’è del calcio in Danimarca. Vito Mannone meglio di David Ospina. Già, perché il portiere italiano dell’Esbjerg, venerdì scorso, è diventato uomo-assist per il primo gol della sua squadra nel rocambolesco 4-2 contro il Randers nel campionato danese.

L’ex Atalanta e Arsenal, in prestito all’EfB dagli inglesi del Reading, ha servito il ghanese Mohammed Dauda con un rilancio degno di un trequartista. Anche se l’estremo difensore avversario, lo svedese Patrik Carlgren, non è stato certamente esente da colpe in occasione della rete.

“Sono semplicemente super felice – ha dichiarato Mannone ai canali ufficiali del club –. Mi sono concentrato molto sulle nostre prestazioni e l’intero team ha compiuto uno sforzo fantastico. Abbiamo mostrato il giusto spirito di squadra. Ci siamo combattuti l’un l’altro e la differenza si vede. Devo anche lodare i tifosi. Sembrava un po’ come ai vecchi tempi. Ci hanno spinto in avanti e supportato su ogni palla e possibilità. Ma questa vittoria è solo un primo passo. Dobbiamo lavorare sodo in tutte le partite e spero che ci salveremo”.

Poi il 32enne nato a Desio ha aggiunto: “Ho sempre avuto un buon rapporto con Dauda, fin dall’inizio della mia esperienza, e si è visto. Ci conosciamo ora e so che è molto veloce dietro i difensori. Ho dovuto solo dargli una buona palla e poi sapevo avrebbe avuto una buona opportunità. Fortunatamente ha segnato nonostante non la palla non avesse abbastanza velocità”.

Il prossimo impegno per l’EfB sarà domani alle 18 in trasferta a Horsens.

0 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy