Il derby 3-0 diventa derby 3-3: stop Ravenna, rimonta Imola

di DDD –

Un derby che finisce 3-3 è garanzia di colpi di scena ed emozioni. E’ accaduto allo stadio Benelli di Ravenna, fra i padroni di casa e l’Imolese Calcio. I giallorossi nel primo tempo hanno dominato l’Imolese, portandosi avanti di tre reti. Gli ospiti allo scadere hanno trovato il gol che gli ha dato la speranza di riaprire il match. Ripresa più equilibrata con il Ravenna che non riesce a concretizzare quanto creato e l’Imolese abile a trovare un pareggio che ha del clamoroso per come si era messa la partita.

“Sicuramente abbiamo fatto una buona pubblicità per il calcio, chi ha seguito la partita si sarà sicuramente divertito – ha commentato Luciano Foschi, tecnico del Ravenna – Sono convinto che i miei ragazzi abbiano fatto una prestazione sicuramente al di sopra delle righe dove ad un certo punto ho smesso di contare le occasioni create. Non so chi in questo campionato sia stato in grado di mettere in tale difficoltà l’Imolese. Mi sento in primis di fare i complimenti ai miei non solo per la prestazione, ma anche per il grande campionato fatto, i 55 punti in classifica sono assolutamente da sottolineare”.

A questo punto il Ravenna resta sintonizzato sull’esito della coppa Italia per conoscere l’avversario che scenderà in campo contro i giallorossi domenica 12 maggio nel primo turno di playoff. In caso di vittoria dei brianzoli si tratterebbe della Fermana, qualora la Viterbese riuscisse a ribaltare il risultato dell’andata ed a conquistare il trofeo, l’avversario di turno sarebbe il Vicenza.

Ha continuato Foschi: “C’è il rammarico perché quando ti capitano così tante occasioni da goal devi essere in grado di segnare, è vero che ne abbiamo fatti 3, ma contro una squadra forte come l’Imolese se non segni sai che loro possono metterti in difficoltà. Da adesso ci concentriamo sui playoff con la consapevolezza che se non prendiamo goal passiamo il turno”.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *