Una rimonta dopo l’altra, poi il rigore parato: tanto Pisa ad Arezzo!

di DDD –

Il derby sorride ancora al Pisa nella calca di Arezzo, dove è accaduto davvero di tutto in una partita giocata tra due squadre che hanno dato spettacolo per tutti i 90 minti. I nerazzurri sono passati prima in vantaggio con Marconi, poi sono stati ripresi e ribaltati per il 2-1 Arezzo da Cutolo e Brunori. E’ quello il momento in cui la squadra pisana di D’Angelo non si scompone, trovando prima il pareggio con Marconi su rigore, poi segnando ancora con un gran gol di Di Quinzio. Gori si è esaltato e ha respinto il secondo rigore dalla partita, calciato da Cutolo. Primo round ai nerazzurri, che hanno compiuto l’impresa vincendo su un campo rimasto imbattuto per tutta la stagione. Si replica domenica sera all’Arena.

Come in quegli incontri di pugilato combattuti con la guardia in bassa e senza paura. E’ così che si sono affrontati il Pisa e l’Arezzo. Alla fine, però, in piedi sono rimasti i nerazzurri che espugna un “Città di Arezzo” tutto esaurito, con circa otto mila spettatori (1.500 di quali arrivati da Pisa) e infuocato come da anni non si vedeva in terra arratina.

Il momento forse più emozionante, sul risultato già di 3-2 per il Pisa, è stato quello del rigore parato: dal dischetto si è presentato Cutolo che ha calciato potente e angolato, ma stavolta Gori si è superato ed è  volato a deviare in angolo. Un momento forte, in cui hanno iniziato a scorrere i titoli di coda del primo derby della semifinale playoff di Serie C.

Please follow and like us:
>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *