Champions League, Di Maria tenta la doppietta a Lisbona: non sarebbe l’unico a rivincere nello stesso stadio

Stesso stadio, stessa storia… All’Estádio da Luz Di Maria cerca il bis dopo la vittoria del 2014 col Real. Non è stato l’unico a fare questo nella storia…

di Emanuele Landi, @lelelandi33

Partiamo dal presupposto che vincere, in qualsiasi ambito, è difficile. Ripetersi è impresa ancor più ardua. Se si parla di finali di Champions League, averla rivinta significa entrare nell’hall of fame del calcio. Quest’anno la finale si sarebbe dovuta giocare a Istanbul ma causa pandemia la Final Eight si è trasferita a Lisbona. Nel mitico Estadio Da Luz il PSG affronterà il 23 agosto la vincitrice di Bayern Monaco e Lione. In quello stadio c’è già chi ha vinto una finale: Di Maria potrebbe, in caso di successo dei parigini, bissare la vittoria, nello stesso impianto, dopo quella del 2014 nel derby di Madrid. Il Fideo, come in quel caso da mezzala sinistra nello schema di Ancelotti dietro la BBC, sarebbe grande protagonista dell’eventuale trionfo. Di Maria entrerebbe nella storia, come ricorda il collega Giuseppe Pastore, rivincendo nello stesso stadio ma non sarebbe il solo in questa particolare classifica…

In passato ci sono già quattro casi di giocatori che hanno fatto il double nel medesimo impianto. Stesso stadio, stessa storia, quindi, per alcuni grandi del calcio. Il primo a riuscirci fu Francisco “Paco” Gento. L’ala sinistra, considerato tra i più grandi spagnoli di sempre, oltre ad essere l’unico calciatore a vincere 6 Champions League, riuscì a fare doppietta all’Heysel di Bruxelles (1958 e 1966). La prima, tra l’altro, era parte del mitico quinquennio Real Madrid dal 1955-56 fino al 1959-60. Il secondo, in ordine cronologico, fu Phil Neal capace di vincere col Liverpool la massima competizione europea nelle stagioni 1976-1977, 1977-1978, 1980-1981, 1983-1984. Curiosamente il primo e l’ultimo successo furono ottenuti all’Olimpico di Roma (nel ’84 proprio ai rigori contro i giallorossi).

Lo stadio Da Luz di Lisbona

Parlando di Gotha del calcio è impossibile non inserire Paolo Maldini. Uno dei calciatori italiani più forti di sempre da calciatore del Milan ha messo la griffe in 5 Champions League (1988-89, 1989-90, 1993-94, 2002-03, 2006-07). Atene è il punto in comune che abbraccia la terza e la quinta vittoria dell’attuale dirigente rossonero. A proposito di Milan ecco l’ultimo grande a riuscire nella doppietta: Frank Rijkaard, oltre le prime due condivise con Maldini, vinse ma da avversario degli ex compagni nel 1994-95 con la maglia dell’Ajax. Sempre a Vienna al Prater, ora Ernst Happel, dove nel maggio del 1990 decise la finale col Benfica.

Dici Benfica e pensi a Lisbona, lì dove Di Maria proverà a eguagliare questi fantastici quattro e ripetere le gesta di Rijkaard (unico a riuscirci con due squadre diverse). Il gol di Sergio Ramos a tempo scaduto nel 2014 portò il Real ai supplementari e arrivò la decima. Il PSG era quasi fuori contro l’Atalanta, quando Di Maria era squalificato, ma poi ancora i minuti finali hanno fatto la differenza. A volte gli dei del calcio sanno come muovere le pedine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy