London derby senza fine: Chelsea avanti 2 volte ma l’Arsenal in 10 pareggia con Bellerin

London derby senza fine: Chelsea avanti 2 volte ma l’Arsenal in 10 pareggia con Bellerin

Il Chelsea domina nel primo tempo e sblocca la sfida su ingenuità colossale dell’Arsenal. Espulso David Luiz e Jorginho glaciale dagli 11 metri. Nella ripresa coast to coast di Martinelli che sfrutta l’errore di Kantè riaprendo la contesa. Finale di assedio del Chelsea che trova all’85esimo la rete con Azpilicueta incubo dei Gunners. Neanche il tempo di gioire che una prodezza di Bellerin gela Stamford Bridge.

di Emanuele Landi, @lelelandi33

Dal 1907 a oggi ecco il London derby numero 200, 166esimo in campionato, tra Chelsea e Arsenal che dice pari. 24esima giornata di Premier League che propone uno delle stracittadine più sentite in questo turno infrasettimanale. 59esimo pari nei precedenti tra le due squadre con i Blues avanti nel primo tempo grazie a un episodio. Gara palpitante nella ripresa con gli ospiti che recuperano due volte lo svantaggio nonostante l’inferiorità numerica. Gli uomini di Lampard, pur col pari consolidano il quarto posto arrivando a quota 40 punti.  La banda di Arteta, invece, trova il terzo pari di fila ma riscatta alla grande il derby d’andata. Gli ospiti vanno al decimo posto ma sono a soli 4 punti dal Manchester United quinto e di conseguenza ancora in corsa per l’obiettivo Europa.

La gara, però, vive il suo primo turning point nella prima frazione. Dopo la traversa di Hudson-Odoi al minuto 19 è cinque giri di lancette più avanti che l’Arsenal si fa male da sola. Mustafi, ripresosi, dopo il problema dei primi minuti, fa un passaggio corto intercettato da Abraham. L’attaccante dei Blues è bravo a saltare Leno ma David Luiz lo atterra prendendosi il rosso da Stuart Attwell che concede il rigore al Chelsea. Il solito Jorginho non sbaglia spiazzando l’estremo difensore dei Gunners ora sotto di un goal e di un uomo. Ancora, quindi, i protagonisti sono l’attaccante e il playmaker autori della rimonta all’Emirates. L’Arsenal rischia di capitolare quando al 30′ Hudson-Odoi con un gran esterno destro trova la porta ma un Leno superlativo rispedisce al mittente. Gunners in confusione che vanno all’intervallo in questo London derby cercando di risistemate le idee negli spogliatoi.

 

Una partita senza storia nei primi 45′ e il Chelsea che continua a essere un rullo compressore in casa rifacendosi dopo lo scivolone al photofinish col Newcastle. Arsenal, invece, che dopo il derby perso il 29 dicembre ha trovato due successi e due pareggi ma oggi paga l’assenza di Aubameyang per squalifica protagonista anche all’andata. La ripresa inizia ma Arteta non cambia nessuno e quindi Xhaka continua a giocare qualche metro più indietro prendendo il posto dell’ex Psg espulso. Saka dopo pochi minuti rischia di concedere un altro tiro dagli 11 metri ai padroni di casa: il suo tocco sospetto non viene giudicato falloso nè dal direttore di gara nè dal Var. L’Arsenal anche dopo l’ingresso di Guendouzi resta col 4-4-1 mentre Lampard insiste col 4-3-3 per cercare di chiudere quanto prima la sfida.

Clamorosa svolta nel London derby al 63′. Da un calcio d’angolo per il Chelsea la palla arriva a Martinelli nella propria trequarti che parte palla al piede. Kantè ultimo uomo scivola nel cerchio di centrocampo spianando la strada al brasiliano che a tu per tu con Kepa non sbaglia. Nemmeno Emerson pur veloce non riesce a raggiungere l’attaccante dei Gunners, colui che doveva uscire post espulsione di David Luiz e invece Arteta lo lascia in campo e viene ripagato dal decimo gol stagionale del classe ‘2001.

Lampard annusa il pericolo e inserisce Mount e Barkley per provare a ritrovare il vantaggio. Arsenal mai doma nonostante l’inferiorità che sembra un’altra squadra rispetto alla stagione abbastanza deludente. Lacazette, infatti, riesce a insaccare ma in evidente fuorigioco lanciando un campanello d’allarme ai Blues che provano a rispondere poco più avanti. Ci prova Willian dal limite al 72′ trovando i guantoni di Leno. Ancora l’ex Bayer Leverkusen miracoloso a 10 minuti dalla fine quando con un riflesso felino si allunga sulla sua destra togliendo dall’angolino una girata di nuca di Barkley.

Nel finale Lampard mette dentro Batshuayi per vincelra mentre Arteta inserisce Holding per tenersi il punto. Forcing finale che premia i Blues. A 5 dal traguardo Azpilicueta, tenuto in gioco da Xhaka, si allunga su crossa dalla sinistra di Hudson-Odoi punendo con la zampata Leno. Sembra tutto finito e invece ci pensa Bellerin. Il capitano dell’Arsenal riceve al vertice di destra si accentra e lascia partire un sinistro a giro che sorprende tutti e anche Kepa. London derby che sembra non finire mai. Miglior occasione non poteva esserci in questa partita per trovare l’ottava rete con la maglia dell’Arsenal pareggiando una partita che per sacrificio i Gunners hanno meritato di equilibrare. Derby bellissimo fino all’epilogo. Un punto a testa e tanto show.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy