Torino guarda che Ola Aina: la perla col Fulham serve a vincere il derby col connazionale nigeriano Ajayi

Il 2-0 a Craven Cottage del Fulham sul West Bromich Albion è il primo successo in campionato per il club londinese. Protagonista è il nigeriano, in prestito dal Torino, con un super goal all’incrocio dei pali…

di Emanuele Landi, @lelelandi33

Il Torino si lecca le ferite in campionato dopo le rimonte subite in extremis da Sassuolo e Lazio e nel frattempo c’è chi fa sorgere qualche rimpianto. Ola Aina, infatti, si è sbloccato col Fulham contribuendo alla prima vittoria stagionale in Premier League dei Cottagers, a seguito del derby perso col Palace una settimana fa. La settima giornata del massimo campionato inglese, oltre la sfida tra Leeds e Leicester, proponeva nel lunedì alle 18:30 il match tra Fulham e West Bromich Albion. Dopo il goal di Reid al 26′ è arrivata la meraviglia del nigeriano alla mezz’ora sempre su invito di Mitrovic. Un goal importante per il club di Londra contro il WBA ma anche una soddisfazione nel derby tutto nigeriano contro Semi Ajayi difensore dei Baggies.

Nella sfida tra i giocatori delle Super Eagles (soprannome della nazionale della Nigeria) a vincere è stato il terzino destro ex granata. La discontinuità ha fatto sempre peccare il giocatore prelevato dal Chelsea e ora la squadra di Giampaolo, pur fra mille difficoltà, è coperta in quel ruolo con Vojvoda e Singo. Il rimpianto, però, di non avere ammirato certe giocate di Ola Aina col Torino rimane. Il trasferimento al Fulham si è chiuso nel mese di settembre sulla base di un prestito oneroso a 2,5 milioni con diritto di riscatto fissato a 12,5 e una percentuale del 10% sulla futura rivendita. Continuando così l’acquisto potrebbe essere realtà e il Torino (oltre all’attualità) potrebbe mordersi ulteriormente le mani.

Ola Aina festeggia il suo goal in Torino-Udinese 1-0 della stagione 2018/19                             (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy