Il derby delle isole: affanno Cagliari dopo i bagni di folla Ninja e Nandez

Il derby delle isole: affanno Cagliari dopo i bagni di folla Ninja e Nandez

Catania-Cagliari 1-1: è finita in parità. Era solo un amichevole questo derby delle isole ma con risvolti interessanti. Il pubblico etneo riabbraccia Maran applaudito a fine gara. Curiale apre e Joao Pedro chiude.

di Emanuele Landi

Il derby delle isole tra Catania e Cagliari è finito senza vincitori né vinti. L’amichevole al Massimino è terminata 1-1 con una rete per tempo. Apre Curiale al 9′ del primo tempo. Joao Pedro con un bel pallonetto al 88′ evita la seconda sconfitta di questo precampionato al Cagliari. Gli occhi erano tutti per i rossoblù del grande ex Rolando Maran e per Nainggolan alla seconda prova dal suo ritorno. Potevano sentirsi le due categorie di differenza ed invece la partita è stata equilibrata e gradevole. Il Catania ai punti meritava qualcosa in più mentre il Cagliari, con ampio turn-over dopo il 2-2 ravvicinato col Fenerbahce, pensava ad avvicinarsi al primo impegno stagionale.

Maran, infatti, che senza l’infortunato Cragno, ha voluto testare molti suoi giocatori prima dell’esordio in Coppa Italia il prossimo 18 agosto contro la vincente di Chievo-Ravenna, ritrova dalle 20,30 il suo passato. Con gli etnei il tecnico di Trento, fece una grande stagione culminata con 55 punti in classifica, prima poi di trasferirsi al Chievo Verona, forse possibile avversario nella coppa. Il 4-4-2 scelto da Maran con tra i pali Rafael, mentre la linea difensiva era a quattro con Cacciatore, Romagna, Pisacane e Mattiello. A centrocampo presenti Cigarini, Nainggolan, e Oliva e Deiola, in avanti Cerri e Han. Evidente il turnover rispetto all’undici iniziale sceso in campo due giorni fa sul campo del Fenerbahçe.

Allo stadio “Angelo Massimino” i rossazzurri hanno giocato alla pari se non meglio contro il Cagliari guidato dall’ex Rolando Maran.  29 i precedenti ufficiali alle pendici dell’Etna, 30 se aggiungiamo il triangolare “Dahlia Cup” organizzato nel 2009 con Catania, Cagliari e Fiorentina club partecipanti. Il trofeo lo vinse la formazione rossazzurra ma, contro il Cagliari, la squadra dell’Elefante pareggiò 0-0 perdendo dopo i calci di rigore.

L’ultima vittoria catanese al cospetto dei sardi risale alla stagione 2010/2011 con un perentorio 2-0 in virtù delle reti di Silvestre e Bergessio. Le vittorie del Catania in partite ufficiali sono 19, i successi del Cagliari 4 e 6 i pareggi. Catania-Cagliari non si affrontano dal 2014. Quel giorno era gara di Coppa Italia dove si imposero i sardi per 2-0. Il Catania, invece, non batte il Cagliari in casa dal 1° maggio 2011, un 2-0 firmato da Bergessio e Silvestre. Di contro i sardi non vincono in Sicilia dal 4 dicembre 2011, 1-0 firmato dalla rete di Ibarbo.

I rossazzurri di Andrea Camplone hanno già giocato un incontro ufficiale, battendo per 3-0 il Fanfulla nel primo turno di Coppa Italia. Gli etnei, poi, dovrebbero esordire nel campionato di Serie C il prossimo 25 agosto in trasferta contro l’Avellino. Per il Cagliari, invece, questa gara rappresentava l’ottava amichevole estiva. Il bilancio del precampionato dei sardi parla di 3 vittorie, 4 pareggi ed 1 sconfitta. Entusiasmo per Nainggolan e Rog mentre c’è attesa per il neoarrivato Nandez. Gli uomini di Maran, giocheranno in coppa Italia il 18 agosto ed esordiranno in campionato contro il Brescia, match fissato per le ore 20.45 di domenica 25 agosto.

Catania-Cagliari, derby delle isole che presenta un emozione per tempo. Al 9′ vanno avanti i padroni di casa grazie a Curiale, bravo a sfruttare un errato disimpegno di Pisacane prima di insaccare alle spalle dell’incolpevole Rafael. Nella ripresa c’è tempo anche per un errore arbitrale: Cerri, dopo aver rubato palla in maniera regolare, va a segnare ma l’arbitro annulla fischiando una carica fallosa. La rete del pari arriva solo al minuto 88. Ottimo lavoro di Birsa che imbuca per Joao Pedro abile a superare il portiere avversario con un pallonetto.  Partita che finisce in parità e sono applausi per Maran dai pochi presenti allo stadio Massimino.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy