La stoccata di Vannucchi allo Spezia: “Con me sarebbero arrivati prima in Serie A”

Un rinnovo promesso, poi cancellato. Lo strano destino con lo Spezia di Ighli Vannucchi. Ora l’ex fantasista si toglie qualche sassolino

di Marco Varini, @marcovarini

Tutti felici a La Spezia per la prima storica promozione in A dei bianconeri, che dopo 114 anni di storia potranno calcare finalmente i campi della massima serie. Spezia che in realtà giocò già nel 1922 nell’allora Prima Divisione, ma la stessa non viene equiparata all’attuale Serie A. Ma c’è un giocatore che ha qualcosa da dire al club bianconero, parliamo dell’ex Ighli Vannucchi. L’ex fantasista infatti doveva rimanere allo Spezia dopo il triplete in Lega Pro del 2012, quando i bianconeri vinsero campionato, coppa Italia e Supercoppa di Lega, ma l’iniziale promessa di rinnovo non venne mantenuta.

Lo Spezia celebra la storica promozione in serie A

Nell’intervista rilasciata a TMW Vannucchi ha parlato anche della stagione attuale, dichiarando: “E’ stata una stagione trionfale, sono contento. La tifoseria è appassionata e il presidente ambizioso”. Sul tecnico Italiano la speranza è che resti, essendo un ragazzo d’oro e una discreta “iena”. Infine il passaggio al veleno: “Dopo il triplete il DS mi aveva assicurato che sarei rimasto allo Spezia. Dopo il mio addio ci hanno messo dieci anni per arrivare in A, se mi avessero tenuto ci sarebbero arrivati prima…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy