Paganese zero vittorie in casa, Avellino imbattuto fuori: il derby campano finisce 1-1 tra rigori, rossi e rimpianti

Al Marcello Torre di Pagani va in scena il derby campano tra azzurrostellati e biancoverdi. Diop manda avanti di rigore la Paganese nel primo tempo che spreca la superiorità numerica e si fa rimontare nella ripresa dalla rete di Aloi.

di Emanuele Landi, @lelelandi33
Paganese Avellino

“3 espulsioni in 3 gare di fila non si possono concedere” e “l’Avellino non sa più vincere”. Queste alcune reazioni sui social da parte dei tifosi dei Lupi dopo il derby pareggiato contro la Paganese. Al Marcello Torre di Pagani, infatti, la sfida tra azzurrostellati e biancoverdi, valida per la decima giornata del Girone C di Lega Pro, regala un 1-1 (Diop e Aloi i marcatori) con tanti rimpianti sia per gli uomini di Erra (incapaci di sfruttare la superiorità numerica) sia per quelli di Braglia (senza vittorie dal derby con la Casertana).

Un primo tempo molto equilibrato regala due brividi nel primo quarto d’ora. Un salvataggio sulla linea per parte lascia il risultato a reti bianche: Ciancio all’ottavo di testa evita un tiro a botta sicura di Gaeta mentre Onescu al 14’ è provvidenziale su Silvestri. Il difensore dei Lupi, ex di giornata, al tramonto del primo tempo rovinerà la sua prestazione commettendo fallo da rigore che gli costa il cartellino rosso.

Il senegalese Diop non sbaglia dagli undici metri e fa 3 in campionato. Leoni, quarto portiere dei Lupi alla prima da titolare, intuisce ma non può evitare il quarto centro (su 5) dagli undici metri in stagione per la Paganese.La ripresa si preannuncia dura per l’Avellino. La terza espulsione consecutiva (dopo quella di Maniero in Avellino-Turris 2-2 e di Miceli in Avellino-Catanzaro 1-3) non sembra presagire nulla di buono.

Un episodio potrebbe dare la svolta. Al 57’ Schiavino interviene in ritardo su Bernardotto – uno dei migliori insieme a Tito, amuleto come Braglia contro gli azzurrostellati ─ concedendo il secondo rigore di serata. Sul dischetto si presenta Santaniello (a segno contro il Foggia nell’unico rigore stagionale) calciando male a lato la grande palla goal per il pareggio.

Un pizzico di buona sorte, però, si presenta al 69’ quando gli ospiti trovano il pareggio. Punizione dal lato corto sinistro da parte di Aloi che viene leggermente deviata battendo Campani. Goal speciale per il centrocampista biancoverde: prima firma con la maglia dell’Avellino nel giorno del suo 24° compleanno. Nei minuti di recupero si ristabilisce anche la parità numerica: doppio, ingenuo, giallo per Onescu per la Paganese. Non succede, però, più nulla.

Il derby campano termina in parità in questo turno infrasettimanale. La Paganese arriva a quota 10. Mai vincente in casa la formazione di Erra nel prossimo turno sarà di scena a Palermo domenica 15 novembre alle 15:00. L’Avellino va a 15 punti fermando la striscia perfetta in trasferta senza, però mai perdere: sabato sera ospiterà al Partenio il Monopoli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy