Il dopo derby perso del Benfica, “Su la testa” ai propri tifosi e dure accuse al Porto: “Non sapete vincere”

Il dopo derby perso del Benfica, “Su la testa” ai propri tifosi e dure accuse al Porto: “Non sapete vincere”

Editoriale di fuoco del Benfica: pieno di affetto e retorica per i propri tifosi e dure accuse al portavoce del Porto. Tutto questo dopo il Classico di sabato, Benfica-Porto 0-2

di Redazione DDD

Il Benfica era favorito nel derby nazionale portoghese, ma ha perso 0-2 in casa contro il Porto che sembrava definitivamente in crisi. La reazione del sito ufficiale del club alla sconfitta del Da Luz è contenuta in un editoriale molto intenso.

Ecco il testo del Benfica: “Proprio come non abbiamo avuto l’euforia alle prime vittorie, sarebbe irragionevole cadere nella depressione dopo la sconfitta di sabato. Analizzare rigorosamente e affrontare freddamente e collettivamente, come facciamo sempre, le ragioni di questo fallimento, è il primo passo per svoltare rapidamente. Siamo ancora all’inizio di una stagione lunga e molto impegnativa. Questo sarà, come previsto, un campionato sicuramente molto competitivo e in cui è stato visibile il miglioramento della qualità di quasi tutte le avversarie di primo piano, visto che tutti hanno perso punti.

Abbiamo vinto brillantemente il primo trofeo in discussione, la Supercoppa, e sappiamo quanto dobbiamo lottare per raggiungere i nostri obiettivi principali, sia sul fronte interno, con la Coppa Nazionale, la Coppa portoghese e la Coppa di Lega, sia all’esterno, dove, Sfortunatamente, siamo l’unico club portoghese a rappresentare il nostro paese in Champions League. Nessuno di questi obiettivi è stato messo in discussione e, in forza dell’umiltà, del valore, dell’abilità e della provenienza di questo gruppo campione nazionale, siamo naturalmente fiduciosi per il futuro.

È importante sottolineare il modo assolutamente straordinario in cui, nonostante il risultato negativo, le decine di migliaia di benefattori presenti all’Estádio da Luz hanno voluto esprimere il loro sostegno alla squadra fino all’ultimo minuto di gioco. Dall’espressione dei fan per il loro amore per il club e il riconoscimento della loro fiducia in una squadra che negli ultimi anni ha dimostrato che ciò che conta davvero è come finiscono le competizioni, non come iniziano.

Ora l’intero focus è già sul viaggio molto difficile a Braga. Siamo sicuri che le migliaia di benefattori del nord si mobiliteranno come al solito e dimostreranno ancora una volta che è nei momenti difficili che il loro sostegno arriva in modo più forte e vibrante. Altrettanto importante del saper perdere è saper vincere e, ancora una volta, le pietose osservazioni e insinuazioni fatte dal portavoce del Porto, che subito dopo la fine della partita, prima con il clamore di coloro che si considerano già campioni e poi più seriamente, inventando e fabbricando una storia completamente falsa, accusando la responsabilità del nostro club di non mettere il nome del presidente del Porto sulle presentazioni ufficiali della gara, ha cercato di creare un altro caso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy