Boselli resta l’unico retrocessore di Genova: nel derby, la Sampdoria non ha indossato i panni del boia

I tifosi blucerchiati sognavano la “vendetta” rispetto al 2011…

di Redazione DDD

L’8 maggio 2011 il Genoa non aveva avuto pietà, gol di Boselli nel derby e Sampdoria in Serie B. Mauro Boselli oggi è lontano, ha 35 anni, gioca nel Corinthians, a San Paolo, in Brasile. Ma i blucerchiati hanno avuto, molto vicina, a porta di mano, la possibilità di vendicarsi. Vincere con un gol di Ramirez o di Gabbiadini e mandare il Genoa in B…Nulla di tutto questo.

Nove anni fa qualcuno ha sussurrato che il gol di Boselli era stato un di più per il Genoa, che avrebbe potuto anche accontentarsi del pareggio. Ma nove anni dopo, il mondo blucerchiato aveva ancora questo chiodo fisso in testa, al centro della propria memoria storica. Insomma, la Sampdoria voleva vendicare Boselli, il retrocessore. Sul patibolo c’era salito il Genoa, ma la Samp ha concesso al Grifone non solo l’ultimo desiderio ma anche di esaudirlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy