Genoa, Eldor Shomurodov è il nuovo Yarmolenko? Svegliato nel cuore della notte, potrebbe giocare a Verona

Genoa, verso l’esordio di Eldor Shomurodov: gli aneddoti dei suoi procuratori

di Redazione DDD

Cresce l’attesa attorno a Eldor Shomurodov, l’attaccante uzbeko arrivato al Genoa negli ultimi giorni di calciomercato dai russi del Rostov e probabile titolare nella partita in programma lunedì sera contro il Verona. In una lunghissima intervista rilasciata al portale Sport.ru e raccolta da Buoncalcioatutti.it, i suoi procuratori (ProSports Management) ed avvocati (SILA) hanno raccontato una serie di aneddoti legati al giocatore, ricordando come come nel 2017 la leggenda del calcio russo Alexander Kerzhakov abbia definito Eldor “il prossimo Yarmolenko” (attaccante ucraino oggi in forza al West Ham) per le movenze e le caratteristiche.

Le squadre arrivate più vicine a Eldor, come raccontato dal procuratore Kahor Muminov, negli ultimi 12 mesi sono state Stoccarda, CSKA Mosca e Gent. Se i belgi sono arrivati ad offrire solamente 5 milioni di euro, la trattativa con i russi si è arenata dopo un colloquio con Shomurodov, che “se non fosse stato per la pandemia probabilmente sarebbe andato in Bundesliga nel mercato di gennaio”.  Nella trattativa con il Genoa, a far sorridere è un aneddoto raccontato dai suoi avvocati: Shomurodov è stato svegliato nel cuore della notte per firmare tutti i documenti necessari per completare il trasferimento, mai stato in discussione. Il motivo? La dirigenza del Rostov aveva fatto sapere al giocatore che l’affare con il Grifone si sarebbe chiuso il mattino dopo. Cambio di programma: giù dal letto. Come confermato dai suoi procuratori, poi, non sono mai pervenute offerte da Fiorentina e Verona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy