Genova, dal Mugnaini: “Tamponi ogni 4 giorni e orari scaglionati in spogliatoio” – Verso il rimborso biglietti per Inter-Samp

Genova, dal Mugnaini: “Tamponi ogni 4 giorni e orari scaglionati in spogliatoio” – Verso il rimborso biglietti per Inter-Samp

Il punto della situazione del fisioterapista Samp e gli sviluppi per i tifosi doriani sui biglietti per Inter-Sampdoria che sarà con ogni probabilità a porte chiuse

di Redazione DDD

Il fisioterapista della Sampdoria Paolo Vanin ha raccontato ciò che accade nella squadra blucerchiata al centro sportivo “Mugnaini” ai tempi della ripartenza del calcio: “Ogni 14 giorni – ha dichiarato a sanitainformazione.it – facciamo i test sierologici e ogni 4 i tamponi naso faringei. Andiamo avanti con questa nuova routine che ci garantisce di analizzare tutto in tempi rapidi e in maniera cadenzata, abbastanza frequentemente, in modo da permetterci di isolare, nel caso dovesse accadere, nuovi positivi, prima che si possa verificare un nuovo contagio. Evitiamo code ed assembramenti e diamo orari scaglionati per gli arrivi e le uscite dallo spogliatoio. In questo modo i tempi tendono a dilatarsi, ma è il prezzo che dobbiamo ‘pagare’ per questa nuova realtà”.

Tifosi Samp in attesa della ripresa del campionato

“Alla ripresa degli allenamenti i ragazzi che hanno avuto il Covid sono stati analizzati in maniera molto precisa e approfondita proprio per escludere qualunque tipo di complicanza. Solo durante i primi allenamenti e le prime attività si sono verificate situazioni di affaticamento. Ma è stata una parentesi temporale breve, durata poco più di una settimana, in cui qualcuno ha avuto maggiori difficoltà nella ripresa della condizione. Ora le situazioni sono tutte rientrate e non ci sono criticità o ragazzi che presentano particolari problemi. Quindi non è stato necessario prendere delle precauzioni particolari se non valutare nei giusti modi il carico di allenamento e percezione dello sforzo in maniera tale da gestire bene ogni situazione”.

Intanto la paertita Inter-Sampdoria, originariamente in programma il 23 febbraio alle 20,45 ma rinviata per l’emergenza Covid-19, si recupererà domenica 21 giugno alle 21,45 e la gara dovrebbe essere disputata a porte chiuse, salvo contrordini. Dall’Inter sono arrivati segnali possibilisti, ai tifosi sampdoriani che avevano acquistato i biglietti del settore ospiti (terzo anello), al prezzo di 15 euro più diritti di prevendita, e che in questi giorni stanno contattando il centralino della società nerazzurra per avere informazioni sul destino dei soldi spesi a febbraio. Nel caso di conferma delle porte chiuse, l’Inter procederà al rimborso con modalità da comunicare nel modo più tempestivo possibile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy