Il Derby di Genova resta in Serie A: la spinta decisiva per il Genoa? Proprio la vittoria sulla Sampdoria…

Il derby più antico d’Italia, il “Derby della Lanterna”, si giocherà in Serie A anche la prossima stagione! Il Genoa si è salvato con 4 punti di vantaggio sul Lecce, ma la spinta decisiva è arrivata proprio dal recente derby del 22 luglio: Sampdoria-Genoa 1-2. Contrariamente a quanto accadde nel 2011, quando il derby perso col Genoa mandò in B i blucerchiati…

di Redazione DDD

Genoa e Sampdoria, che giocano il derby della loro città dal 1902, si incontreranno anche la prossima stagione ai massimi livelli. Ad un certo punto sembrava davvero impossibile, con i pessimi inizi di stagione di Di Francesco sulla panchina blucerchiata e di Andreazzoli su quella genoana. Retrocederanno entrambe le genovesi? Se lo chiedeva tutto il calcio italiano in autunno. Poi Ranieri e poi Nicola (dopo Thiago Motta) hanno salvato il salvabile. Il timore è stato fino alle ultime giornate che una delle due genovesi potesse scendere in B, invece tutto è bene quel che finisce bene per la città della Lanterna e del ponte San Giorgio ex Morandi.

Il derby di Genova vuole ripresentarsi così…

Con una vittoria convincente contro il Verona di Darko Lazović (3-0), il Genoa si è salvato all’ultima giornata, esattamente come accaduto un anno fa fa Firenze. I due gol rapidi di Antonio Sanabria, e poi il terzo segnato da Cristiano Romero alla fine del primo tempo, sembravano demoralizzare i giocatori del Lecce, che avevano subìtp due gol dal Parma. Poi i giocatori del Lecce sono riusciti a tornare, tornando sul 2-2, ma il Parma ha comunque sconfitto la squadra salentina al confine tra Adriatico e Mar Ionio alla Serie B con i gol di Andreas Cornelius e Robert Inglese. Quindi, il Genoa è rimasto in A, quindi l’anno prossimo guarderemo ancora il “Derby della Lanterna” contro la Sampdoria. Nella prima partita tra le due rivali genovesi, nel 1902, la Sampdoria si chiamava Andrea Doria. Con quel nome, ha giocato 49 partite contro il Genoa e ne ha vinte solo otto. Successivamente, quel club si unì alla Sampierdarenese e formò la Sampdoria, per dare inizio ad una nuova fase di questa rivalità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy