Il feticcio del derby: dai tifosi genoani scritte e insulti sulle pareti della biglietteria riverniciata dai sampdoriani

Il feticcio del derby: dai tifosi genoani scritte e insulti sulle pareti della biglietteria riverniciata dai sampdoriani

La lunga coda del derby…

di Redazione DDD

I tifosi non erano presenti allo stadio di Marassi per il derby poi vinto dal Genoa, ma per le due tifoserie, quella blucerchiata e quella genoana, è stata comunque una stracittadina inquieta. Intanto l’atteggiamento è stato diverso: i tifosi rossoblù hanno voluto andare a sostenere la squadra sotto l’albergo del ritiro la sera prima della partita, quelli blucerchiati no. Non perchè avessero “subodorato” scaramanticamente qualcosa a livello di risultato finale, ma perchè non condividono la ripartenza del campionato e le gare a porte chiuse. Per cui, nonostante il derby con il suo carico di emozioni e rivalità, hanno tenuto fermo il loro atteggiamento critico e distaccato rispetto alla fase del campionato post Covid. Questo in generale, ma in particolare, fra le due curve, ci sono stati momenti di tensione nella notte di vigilia del derby.

Dopo la vittoria genoana, poi le rappresaglie sono continuate. Proprio le vecchie biglietterie di via del Piano, teatro delle schermaglie a colpi di vernice della notte pre derby, sono finite nuovamente nell’occhio del ciclone. Ritinteggiato di fresco dai tifosi blucerchiati prima dell’inizio della stracittadina, il muraglione è stato nuovamente coperto di insulti dai sostenitori del Genoa dopo la vittoria nel derby della Lanterna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy