Il nuovo Cda della Sampdoria: Ferrero sempre presidente, Romei semplice consigliere, Ultras dribblati sotto la sede

Il nuovo Cda della Sampdoria: Ferrero sempre presidente, Romei semplice consigliere, Ultras dribblati sotto la sede

Entro il 30 aprile il Cda della Samp dovrà approvare il bilancio al 31 dicembre 2019

di Redazione DDD
L’assemblea degli azionisti della Sampdoria, ovvero Vanessa e Giorgio Ferrero (figlia e nipote di Massimo), ha riconfermato in blocco il CdA uscente, decaduto il 16 febbraio per le dimissioni del vicepresidente vicario Paolo Fiorentino. Due le novità. La prima è l’azzeramento delle cariche speciali, con lo stesso Fiorentino e l’ex vicepresidente Romei divenuti  semplici consiglieri, al pari degli altri riconfermati Giovanni Invernizzi, Adolfo Praga, Paolo Repetto e Gianluca Tognozzi, tutti un gradino sotto a Massimo Ferrero confermato nella carica di presidente che ricopre dal 12 giugno 2014. La seconda è la natura temporanea della riconferma, limitata infatti al prossimo 30 aprile, data entro la quale il CdA sarà tenuto ad approvare il bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2019.

La decisione è stata presa in videoconferenza, tra Roma e Genova, proprio mentre sotto la sede di Corte Lambruschini i tifosi appendevano uno striscione nero con la scritta a caratteri maiuscoli gialli “Via Ferrero dalla Sampdoria.

Ultras contro Ferrero…

Venerdì scorso, data della prima convocazione dell’assemblea che si sarebbe dovuta tenere a Roma nello studio di Romei, una ventina di Ultras Tito Cucchiaroni erano scesi nella Capitale, presentandosi pacificamente e a volto scoperto davanti al portone del palazzo sede della riunione all’ora convenuta. A quel punto, qualcosa aveva indotto Ferrero a rinviare la seduta dalla prima alla seconda convocazione.

Gli Ultras in attesa di Ferrero…
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy