DDD
I migliori video scelti dal nostro canale

AUDERO: PIRLO DA GIOCATORE A MISTER

“La prima panchina nel derby di Pirlo”: Samp, i ricordi torinesi di Emil Audero

LA SPEZIA, ITALY - JANUARY 11: Emil Audero of UC Sampdoria in action during the Serie A match between Spezia Calcio and UC Sampdoria at Stadio Alberto Picco on January 11, 2021 in La Spezia, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Sempre più vicina la sfida Sampdoria-Juventus e Audero racconta la sua giovane esperienza in maglia bianconera

Redazione DDD

Vigilia di Samp-Juve, con le parole di Emil Audero ai microfoni di Sky Sport: “Alla Juventus ero un ragazzino e ho avuto la fortuna di allenarmi con Buffon, vedere il suo carisma dentro e fuori dal campo. In quegli anni cercavo di prendere qualsiasi cosa da quei campioni e con Pirlo siamo stati tante volte a provare qualche punizione: l’esito è stato quasi sempre negativo per me. La prima panchina con la Juve era stata nel derby, quello vinto all’ultimo secondo in casa, e se guardate la partita sono stato il primo ad andare ad abbracciare Pirlo dopo il gol. Quella volta Buffon aveva la febbre, in porta giocava Storari e mi dissero vai con la prima squadra. La prima volta non ti rendi conto e le cose che vengono spontanee sono le migliori ma spero di riabbracciarlo dopo una nostra vittoria”.

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Ancora Audero: “Uno come Ronaldo non lo puoi studiare. Lo vediamo da sempre e di lui sappiamo vita morte e miracoli, è un giocatore che ha tutto e ha così tante qualità e spunti che c’è poco da studiare. Sarebbe bello strappare almeno un punto alla Juventus. Ci siamo andati vicini al mio primo anno quando abbiamo perso 2-1 allo Juventus Stadium. Da lì in poi abbiamo sempre fatto buone prestazioni, a livello mio personale sarebbe bello strappare qualche punto ma vediamo le cose passo per passo”.

tutte le notizie di

Potresti esserti perso